Art — 13 giugno 2012 at 08:40

Time is Love

by

La rassegna di video arte incentrata sul tema dell’amore è giunta alla sua quinta edizione.

L’esposizione di video arte dal nome “Time is Love” sta facendo il giro del mondo. Milano, Berlino, San Diego, Londra, Cipro, Parigi, Amsterdam e Kharkov sono le città che finora hanno ospitato le opere di artisti ormai affermati nel campo dell’arte contemporanea. Nata dall’idea di Kisito Assangni che ne è anche il curatore, questa rassegna ha l’obiettivo di presentare il tema dell’amore e delle relazioni sentimentali tra gli uomini in un periodo in cui i legami interpersonali risentono di una forte crisi di valori. Secondo l’esperta di arte contemporanea Julie Crenn “L’amore è un tema universale nel suo atto di raggiungere ognuno. Esso va di pari passo con le grandi sofferenze umane: il rifiuto, la solitudine, il male, la vendetta, la minaccia, la delusione, la vergogna”.


Assangni, che dal 2008 presenta il tema dell’amore in tempi difficili, è originario del Togo (Africa occidentale), ma vive e lavora tra Londra e Parigi dove ha compiuto i suoi studi presso la Ecole Nationale Supérieure des Beaux-Arts. Artista poliedrico, ha curato diversi progetti internazionali sui temi della postglobalizzazione e della psico-geografia. “Time is Love è sia una scelta che una provocazione”, spiega Assangni – “perché viviamo in un’epoca in cui tutti parlano di denaro, per cui pensare all’amore diventa necessario, salutare e salvifico”. Dello stesso parere la Crenn secondo cui “I sentimenti d’amore guariscono il deserto dei nostri più grandi problemi, trasformandoli in bellissimi piaceri”.
Le opere di Time is love, pertanto, pur esprimendo tutta la difficoltà delle relazioni umane e la sofferenza che a volte da queste scaturisce, recano in sé la possibilità di una catarsi, di una visione nuova sulle cose.
Di contro al diffuso scetticismo che aleggia ancora sull’arte del video, Assangni si dichiara entusiasta, definendolo come “medium più contemporaneo” e rispetto alla pittura, alla scultura e alla fotografia, “forma d’arte più accessibile a tutti noi, abituati alla TV e all’immagine in movimento”.
Luogo “conviviale e ludico” Time is Love induce inoltre a riflettere sulle modalità e sui linguaggi delle opere proposte dei trenta artisti in esposizione e più in generale su quelli della videoarte. Utilizzando una forma di arte contemporanea considerata ancora sperimentale e di recente diffusione specialmente in Italia – basti pensare allo spazio limitato che gli viene concesso nei nostri musei, vengono esposti lavori in cui l’innovazione tecnologica è un valore aggiunto, un surplus che oltre a definire i confini di una nuova estetica allo stesso tempo li travalica costringendo l’osservatore a interrogarsi sul senso dei rapporti umani.
Spazio quindi a installazioni, immagini animate, fotografia narrata e non, fotogrammi sovrapposti e sgranati in cui emerge la difficoltà dell’uomo contemporaneo a stabilire relazioni serene e durature in una società regolata da logiche individualistiche.


La prossime tappa di Time is Love.5 si svolgerà l’8 e il 9 novembre presso il Center for Contemporary Art & Culture di Bucharest in Romania. Per maggiori informazioni sull’iniziativa si può visitare la pagina web: http://timeisloveshow.blogspot.it/

Chiara Cianfarani

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Bad Behavior has blocked 234 access attempts in the last 7 days.