Life&Style — 2 maggio 2014 at 15:33

Marcello! Il richiamo del cinema italiano dalla Croisette di Cannes

by
Cannes2014

© Festival de Cannes

Un completo elegante, occhiali da sole e dietro di essi lo sguardo irriverente e cosciente del proprio fascino. È Marcello Mastroianni, protagonista del poster della 67esima edizione del Festival del Cinema di Cannes, che quest’anno si svolgerà dal 14 al 25 maggio. Un attore, un campione, un uomo, simbolo di quel cinema italiano immortale che ancora oggi seduce ed esige rispetto.

Non è casualità. Perché è il genio italiano a essere protagonista. Hervé Chigioni e il suo grafico Gilles Frappier, creatori del poster, hanno scelto un fotogramma di 8 1/2 di Federico Fellini, pellicola passata alla storia e presentata per la prima volta proprio a Cannes nel 1963 nella Selezione Ufficiale. Qui Mastroianni è colto nell’atto di spingere indietro gli occhiali da sole, in un gesto tanto naturale e banale quanto in realtà significativo. Quasi quanto quello sguardo seducente e allo stesso tempo sedotto, deciso e anche confuso di quel Guido Anselmi in crisi esistenziale che non è più solo alter-ego di Federico Fellini, e non è più soltanto personaggio, nemmeno sempre protagonista della sua stessa esistenza. È persona. Viva. E guarda il mondo con la consapevolezza di chi ne conosce i dolori, ma anche i piaceri.

 

MastroiannieFellini

Marcello Mastroianni e Federico Fellini sul set di 8 1/2.

 

Non è nemmeno nostalgia, no. Nemmeno per Catherine Deneuve, compagna di Mastroianni per una decina d’anni dal 1971 quando hanno recitato insieme nel film La cagna, che in un’intervista al quotidiano parigino Le Figaro descrive quello sguardo “magnifico” come ciò che “veramente faccia pensare al cinema. È davvero molto forte“. A sua volta Chiara Mastroianni, nata nel 1972 dalla relazione dei due attori e a sua volta attrice, pronuncia parole piene di ammirazione per quella fotografia in cui si esalta, oltre al fascino del padre, anche “una dolce ironia e la classe del distaccamento. Molto sua, in tutto e per tutto“.

 

MastroiannieDeneuveaCannes

Marcello Matroianni e Catherine Deneuve a Cannes nel 1971

 

Quello della 67esima edizione non è soltanto un poster. È questo, ed è molto di più. Nell’anno in cui Paolo Sorrentino vince Golden Globe, BAFTA Award e Academy Award per la sua Grande Bellezza, in un momento di rinascita per Cinecittà e quella Hollywood sul Tevere difficile da ricordare ma impossibile da dimenticare, anche la Croisette di Cannes si adegua e rende omaggio ai grandi che hanno fatto anche la sua storia. Quel poster diventa dunque qualcosa di più. È la magia del cinema in uno scatto. È la celebrazione della sua libertà e della sua apertura al mondo. È l’essenza del cinema italiano e all’italiana, espressione di un genio eclettico e a volte paradossale, di una passione dinamica e creativa, di un’arte unica, forse la sola in grado di comunicare il proprio sguardo sul mondo. Potente e diretto, essenziale ed eccezionale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Bad Behavior has blocked 220 access attempts in the last 7 days.