Fashion Business, home — 30 settembre 2014 at 15:56

LVMH – Hermès. La pace fra i giganti del lusso.

by

Hermes-LVMH

 

Il 3 settembre 2014 si è conclusa una delle battaglie più combattute del mondo della moda. O quanto meno è stata firmata una tregua per i prossimi anni. I duellanti? Gli storici rivali LVMH, il gruppo del lusso più importante del mondo a capo del quale regna Bernard Arnault, e Hermès, la “piccola” casa di moda francese a direzione familiare.

La disputa era iniziata nel 2010, quando LVMH (già proprietario di brand di moda come Louis Vuitton, Dior, Givenchy e Fendi, ma anche di alta gioielleria come Bulgari e distillati e alcolici come Moët & Chandon) iniziò una scalata del gruppo Hermès a insaputa della proprietà. Pari al 23,5% sono le azioni possedute a tutt’oggi dal gruppo LVMH, Dior e dallo stesso Arnault. Una scalata ostile, una condizione inaccettabile per la più piccola Hermès, che ancora oggi si fa vanto di essere una società a direzione familiare. Così la famiglia Dumas, i diretti discendenti di Thierry Hermès che controllano l’azienda, crea una holding per proteggersi.

HERMES AGAINST Bernard Arnault LVMH Humor Chic by aleXsandro Palombo

Dopo quattro anni di battaglie legali che hanno visto Hermès citare in giudizio LVMH per insider trading, si è infine giunti a un accordo, frutto della mediazione del presidente del Tribunale di Parigi Franck Gentin. Entro il 20 dicembre 2014, gran parte delle azioni conquistate da Arnault nel corso degli anni dovrà essere ridistribuita fra gli azionisti di LVMH: 1 titolo Hermès per ogni 21 azioni LVMH. Dior, maggiore azionista di LMVH, dovrà a sua volta distribuire le azioni Hermès nella medesima misura. Al termine dell’azione, a Bernard Arnault resterà, a titolo personale, soltanto l’8,5% del capitale.

L’accordo prevede inoltre che il gruppo non acquisti ulteriori azioni Hermès per i prossimi cinque anni.

Comprensibile è il profondo interesse che LVMH ha nei confronti del rivale. Hermès è infatti uno di quei brand che, nonostante la crisi, non ha fatto che aumentare i profitti nel corso degli anni. Ciò è sicuramente determinato da politiche manageriali di successo, in cui fondamentale è la sostanza più che la forma, in cui la qualità resta di primaria importanza e così l’identità del marchio. Il prodotto Hermès acquisisce valore col tempo, non è necessariamente legato alla moda, è puro lusso. Eterno, essenziale ed elegante. Che entra nel mito.

share

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Bad Behavior has blocked 495 access attempts in the last 7 days.