Unknown-1

La moda aiuta il Duomo di Milano con l’iniziativa “Adotta una guglia”

Unknown-2

Non è per una sfilata, ma per charity che i più grandi nomi della moda hanno messo a disposizione le proprie creazioni. Si tratta di Adotta una guglia, l’iniziativa sostenuta dalla Veneranda Fabrica del Duomo di Milano, stavolta appoggiata dai più celebri stilisti. Lo scopo: valorizzare e tutelare la grande Cattedrale, una delle più grandi in stile gotiche in Italia e in Europa, patrimonio non solo italiano ma internazionale. Per poter fronteggiare gli annosi costi relativi ai restauri delle 135 guglie del Duomo, oltre che agli interventi strutturali più urgenti sul Monumento, dall’ottobre 2012 la Veneranda Fabbrica ha lanciato la campagna di raccolta fondi Adotta una Guglia. Scolpisci il tuo nome nella storia. A tale progetto ne è seguito un altro, stavolta affiancato da quel settore che distingue l’Italia a livello internazionale, da un settore che ci rende fieri di essere portatori di stile in tutto il mondo, quel settore che spesso non riceve il rispetto che merita, la moda.

Unknown-5                                Unknown-3

È così che la Veneranda Fabbrica, con il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana, il sostegno di Tiffany & Co. e la collaborazione di Christie’s, ha dato vita a La Moda aiuta il Duomo, un’iniziativa la cui esistenza è stata possibile grazie alla collaborazione di alcuni brand della moda italiana che generosamente hanno deciso di donare alcuni capi delle proprie collezioni. Giorgio Armani, Brunello Cucinelli, Cividini, Corneliani, Costume National, Diesel, Etro, Salvatore Ferragamo, Genny, Gucci, Isaia, Krizia, Loriblu, Martino Midali, Missoni, Moncler, Moreschi, Prada, Emilio Pucci, Roberto Cavalli, Tod’s, Trussardi, Vicini, Vivienne Westwood, Tiffany & Co., questi i marchi che hanno aderito all’iniziativa donando abiti ed accessori. La serata dedicata all’asta, tenutasi martedì 19 aprile, presso la Sala delle Colonne del Grande Museo del Duomo, nel cuore di Palazzo reale, ha avuto 200 partecipanti, coinvolgendo 39 lotti, almeno uno per ogni brand e dato l’alto numero di adesioni raccolte da La moda aiuta il Duomo, l’obiettivo è proseguito sulla piattaforma di aste online CharityStars, sulla quale è possibile acquistare abiti ed accessori, disponibili al pubblico solo attraverso la rete.

Unknown-4                                Unknown-1

L’impegno della moda si fa sempre più costante nel mondo dell’arte, l’arte che come la moda è estro creativo, è artigianalità, è amore per il bello e per tutto ciò che l’estetica concerne. Non è un caso che le collezioni di moda di diversi stilisti si siano ispirate nel corso degli anni alle più celebri creazioni di artisti lontani nel tempo. Eppure stagione dopo stagione il ritorno all’ispirazione artistica sembra essere il leitmotiv di svariate collezioni. Mi torna in mente la collezione Mondrian di un giovane Yves Saint Laurent, ma per non andare troppo lontano basterebbe pensare alle fusion tra Impressionismo ed arti giapponesi che spesso si riscontrano nel minimalismo di Re Giorgio. Per Rodarte, nel recente 2013, la Notte stellata di Van Gogh diviene la stampa perfetta per un elegante abito da sera, mentre Raf Simons, per gli accessori della collezione Dior, decise di stampare dei vecchi disegni di Andy Warhol, delle scarpette stilizzate multicolore dal sapore raffinato e romantico. Dunque quello di arte e moda è da sempre un binomio che funziona alla perfezione, stavolta il connubio ha un’ulteriore ragione d’esistere ancor più perché garantisce la preservazione di un monumento storico di fama internazionale, patrimonio della cultura italiana.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>