home, Moda — 23 maggio 2017 at 09:09

Come scrivere un articolo di moda: 3 regole per non sbagliare

by

Come scrivere un articolo di giornale di moda? Quali step seguire nella sua stesura? Se sei un’aspirante giornalista, queste sono sicuramente alcune delle domande che ti sei posto. Ecco quali fasi seguire e come impostare un buon articolo.

Come qualsiasi articolo di giornale (che sia su una testata cartacea oppure online), anche quello di moda segue una struttura ben precisa. Una struttura costituita da alcune regole proprie del buon giornalismo tradizionale che è necessario seguire nonostante la rivoluzione che questo mondo sta subendo e le nuove indicazioni imposte dal web.

Come scrivere un articolo di giornale? Innanzitutto è molto importante seguire la regola della piramide rovesciata, inserendo gli argomenti all’interno di una scaletta. Le informazioni più importanti, quelle che rispondono alle 5W (chi/che cosa, come, quando, dove e perché) si trovano nelle prime cinque righe. Sono gli elementi più importanti e i punti di forza dell’intero articolo. Nella parte centrale si farà un approfondimento di ogni punto, sviluppando quindi il contenuto per soddisfare la curiosità del lettore. Nella conclusione invece si può aggiungere un commento (almeno che questo non emerga nel corso della parte centrale), un approfondimento o delle curiosità su quanto raccontato.

Nella fattispecie, come scrivere un articolo di giornale di moda e sviluppare il contenuto?

1. Osservare

Prima di dare il proprio contributo personale, è necessario fermarsi a osservare il fatto, spogliarlo di qualsiasi elemento accessorio, filtrarlo attraverso la lente dell’oggettività assoluta e descriverlo in maniera nuda e cruda, così come avviene. Essere in grado di cogliere i dati essenziali, rispetto a un fatto qualsiasi, è fondamentale per poter scriverne adeguatamente, per far capire a chi non c’era cosa è successo, cosa si è visto. Non bisogna mai dimenticare che si sta scrivendo per gli altri. Sebbene si stia scrivendo di moda, per raccontare un evento è necessario fornire al lettore gli elementi utili per ricostruire la storia non dando per scontato che il lettore conosca termini tecnici o fatti precedenti.

2. Descrivere

Il linguaggio deve quindi essere uno chiaro e pulito, estremamente preciso, per coinvolgere in maniera adeguata chiunque legga l’articolo. Nella stesura di un articolo di moda poi sarà necessario non solo osservare il fatto, ma comprenderne le dinamiche, grazie alla conoscenza approfondita della materia. Per parlare di tendenze e descriverle per esempio, sarà molto difficile non dare giudizi se non si hanno nozioni sulla storia della moda, sulle merci, sul mercato o sulle proposte dei brand delle ultime stagioni. Soltanto attraverso una base fatta di studio, aggiornamento continuo e conoscenze nel campo si potrà sviluppare quella capacità sottile di descrivere eventi, sfilate, tendenze o semplici fashion news in maniera oggettiva.

3. Commentare

Il commento a ciò che si osserva può arrivare dopo un certo tempo, con la competenza acquisita dopo aver compiuto molte volte il processo di scrittura. L’occhio critico non è infatti una dote innata, ma si acquisisce solo attraverso l’esperienza. Il commento poi non è mai fine a se stesso, ma deve essere fatto con metodo e supportato adeguatamente attraverso le proprie riflessioni. L’attendibilità e la credibilità di queste poi cresce nella misura in cui si posseggono strumenti di analisi e quelle informazioni basilari per parlare di moda. Solo così si possono scrivere articoli dal contenuto davvero brillante.

Potrebbe anche interessarti Cosa fa un caporedattore moda

Anche i blogger di moda devono seguire queste regole?

Non proprio, a meno che non aspirino a creare un blogzine di moda (una via di mezzo tra un blog e un magazine informativo): la differenza essenziale tra un blogger e una giornalista sta proprio nel fatto che il blogger è libero di esprimere pareri molto personali che rispondano prevalentemente al suo gusto personale perché, generalmente, è seguito proprio per il suo particolare gusto.

Vuoi diventare un giornalista di moda e capire la differenza tra la scrittura web e quella cartacea? Forse ti potrebbe interessa il Master in Comunicazione e Giornalismo di Moda di Eidos Communication in partenza a settembre 2017

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Bad Behavior has blocked 1062 access attempts in the last 7 days.