Fashion Business, home — 25 novembre 2020 at 18:53

Beatrice Gigli: “Il Circolo delle dame colte per rafforzare l’identità del mio brand con i gadget”

by

Sei anni fa Beatrice Gigli ha fondato la Beatrice Gigli Communication e si occupa della comunicazione, delle relazioni pubbliche e istituzionali e di eventi di marchi di eccellenza del Made in Italy legati alla moda, all’enogastronomia, al cinema e alla cultura.

Nella foto Beatrice Gigli_credits Courtesy of Press Office

Nella foto Beatrice Gigli_credits Courtesy of Beatrice Gigli Communication

Sto per lanciare il primo brand di gadget e merchandising della mia azienda: il nome è Circolo delle dame colte. Lo scopo è quello di rafforzare in modo veramente particolare l’identità del marchio della mia azienda, attraverso uno storytelling culturale per raccontare il mio lavoro: il circolo delle dame colte era un salotto sorto in età napoleonica e fondato da donne, ma erano ammessi anche i cavalieri, il cui obiettivo era quello di dare un notevole contributo al lavoro, alla cultura e alla politica attraverso le relazioni pubbliche e le iniziative. Il Circolo delle dame colte è lo spunto perfetto per raccontare il mio lavoro: la Beatrice Gigli Communication fa tutte queste attività– spiega la fondatrice dell’agenzia di comunicazione e giornalista- Perché riportare questa storia sui gadget aziendali? Perché lavoro molto sul marketing e merchandising è un ottimo veicolo per l’immagine pubblica, aziendale o personale che sia. E deve essere impostato come un vero e proprio brand con un ‘alta qualità dei materiali e delle grafiche. Basti pensare che il merchandising imperiale è stato inventato la napoletane, la grande N sulle ceramiche, sulle scatole, , sui cuscini. Credo che Napoleone sia stato tra i più grandi comunicatori“.

Il Circolo delle dame colte_Courtesy of Beatrice Gigli Communication

Il Circolo delle dame colte_Courtesy of Beatrice Gigli Communication

I gadget – t shirt, tazze, agende, shopper bag, ma non solo – hanno le “dame colte” con il logo della mia azienda -la nuvoletta del fumetto- sulla testa. Il messaggio che vorrei veicolare è quello che la cultura, il conoscere, il raccontare una storia può cambiarci la prospettiva di vedere le cose, e naturalmente l’approccio con il nostro lavoro. È un valore aggiunto molto importante.  I gadget sono promozionali ma ho previsto anche della “capsule” destinate alla vendita a sostegno di cause benefiche.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Bad Behavior has blocked 185 access attempts in the last 7 days.