Archivi tag: Roma Jewelry Week

Grande successo per la seconda edizione della “Roma Jewelry Week” con oltre 3mila visitatori

Grande successo per la seconda edizione della “Roma Jewelry Week”, la manifestazione curata dalla gallerista Monica Cecchini, in scena nella Città Eterna sino a ieri, domenica 16 ottobre, con oltre 3mila visitatori in dieci giorni. Organizzata dall’Associazione Incinque Open Art Monti, la kermesse è dedicata all’arte del gioiello contemporaneo  con mostre diffuse, visite guidate AGTAR, talk e conferenzedall’Auditorium di Mecenate a Palazzo Ferrajolipassando per le botteghe artigiane dei rioni storici della Capitale, sono stati 150 i designer e i maestri orafi – di cui 72 in esposizione all’Auditorium di Mecenate allestito per l’occasione- che hanno partecipato all’iniziativa.

Auditorium di Mecenate_Ph. Giorgio Sacher
Auditorium di Mecenate_Ph. Giorgio Sacher

Il tema di quest’anno è stato il  “Grand Tour – I colori del viaggio”, un omaggio all’epoca del Grand Tour settecentesco per la scoperta di arte, architettura e bellezze ma anche per la conoscenza di se stessi, attraverso un viaggio di arricchimento personale. L’intento è quello di dare un alto contenuto all’evento e recuperare pienamente la consapevolezza dell’artigianato, della creatività e delle tradizioni che possono essere messe a disposizione delle innovazioni,  della contemporaneità e viceversa, valorizzando il grande patrimonio  immateriale.

Auditorium di Mecenate_Ph. Giorgio Sacher
Auditorium di Mecenate_Ph. Giorgio Sacher

Un nuovo concetto di Grand Tour volto a recuperare gli scambi culturali, i rapporti professionali e interpersonali. «Abbiamo ricevuto un grande e positivo riscontro da parte di artisti internazionali, maestri orafi e istituzioni anche per questa seconda edizione della Roma Jewelry Week. Siamo davvero molto felici che il progetto della RJW venga accolto con affetto e calorosa partecipazione. Un evento che rilancia e valorizza il gioiello contemporaneo, con la voglia di guardare al futuro senza perdere di vista le antiche radici dalle quali nasce l’arte orafa. È importante fare sistema per dare voce e fare conoscere l’eccellenza in questo settore a livello internazionale, vogliamo creare un evento di riferimento per diffondere la cultura del gioiello contemporaneo e per la valorizzazione della città di Roma »dichiara il direttore Monica Cecchini.

Monica Cecchini e Amanda Sandrelli_Ph. Holger Lazzaro
Monica Cecchini e Amanda Sandrelli_Ph. Holger Lazzaro

  Hanno accolto di buon grado l’invito nel sito archeologico del 30 a.C. l’attrice Amanda SandrelliBarbara Brocchi, creative manager, illustratrice, e coordinatrice del dipartimento di design del gioiello IED-Roma insieme agli studenti dell’Istituto, gli artisti Alessandro Arrigo, Myriam Bottazzi, Homi Fashion & Jewels, Vlad Yavorovsky e Vissia Giustarini, alias ReBarbus, la blogger e influencer Giorgia Zoppolato, nota come Missgiò, la presidente dell’associazione “Officine di Talenti Preziosi” Marina Valli, l’autore e scrittore Jonathan Giustini, Stefania Bettoja, i jewelry designer Anna ReticoPierluigi Siliotti e Anna Pinzari, la coreografa Teresa Farella che al MAAM, Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz diretto da Giorgio de Finis, ha tenuto la sua performance in cui  danza e gioiello hanno dialogato con i visitatori. Brindisi e gourmandise en plein air, fra gli ospiti Luciano Bernazza, Vanessa Ciampa e Graziella Moschetta, le esperte Bianca Cappello e Laura Astrologo Porché, il console camerlengo del Nobil Collegio Sant’Eligio Aldo Vitali, l’assessora alla cultura del Municipio I Giulia Silvia Ghia, il presidente della sezione moda di Unindustria Lazio Stefano Dominella.

Roma Jewelry Week, al via la seconda edizione della kermesse con la preview della mostra di Myriam Bottazzi

Roma Jewelry Week torna nella Capitale con la seconda edizione e un ricco programma di attività, dal 7 al 16 ottobre 2022. La settimana si allarga per accogliere nuovi progetti. L’evento di respiro internazionale valorizza e diffonde la cultura del gioiello contemporaneo, d’autore, d’artista, delle realtà orafe storiche e vanta il patrocinio del Comune di Roma, del Municipio I Roma Capitale, della Camera di Commercio Italo-americana a New York  ed è promosso dall’associazione Incinque Open Art Monti. Numerosi i consensi ottenuti per l’attesissima seconda edizione, saranno oltre 150 i designer internazionali che esporranno le loro creazioni.

La manifestazione è ideata dall’architetto Monica Cecchini, curatrice e direttore del progetto, con la consulenza di Barbara Brocchi, creative manager, illustratrice, scrittrice, designer e coordinatrice del dipartimento di design del gioiello IED-Roma, della dott.ssa Bianca Cappello docente, storica e critica del gioiello; con il contributo di Giorgia Zoppolato @missgio_jewelryblog, di Laura Astrologo Porché, jewelry journalist per il gruppo Celebre Magazine World e titolare della pagina instagram @journaldesbijoux e dell’artista Emanuele Leonardi. Tante le novità di quest’anno, ad iniziare dal programma che partirà giovedì 22 settembre, alle ore 18:30, con l’anteprima della seconda edizione della RJW: “Natura Inversa”, la personale di Myriam Bottazzi nella Galleria Incinque Open Art Monti. La poetica e il vissuto in una nuova narrazione che non si esaurisce, rinnovandosi di continuo nell’incontro emozionale con chi vestirà i suoi gioielli. Molte le candidature arrivate in poche settimane per partecipare al progetto. La presentazione della seconda edizione e del programma ufficiale della RJW avrà luogo martedì 4 ottobre. alle 11:00, nella sala conferenze del Bettoja Hotel Mediterraneo di via Cavour. Protagonisti, ancora una volta, sono i jewelry designer provenienti da tutta Italia e dall’estero, gli orafi romani, atelier del gioiello, gallerie, accademie, scuole e associazioni. Esposizioni, presentazioni, tour e visite guidate, premiazioni e talk animeranno le dieci giornate della Roma Jewelry Week, che torna in autunno all’insegna della cultura e della bellezza.

Il tema del 2022 è “Grand Tour – I colori del viaggio”, un omaggio all’epoca del Grand Tour settecentesco. Un nuovo concetto di Grand Tour volto anche a recuperare gli scambi culturali e i rapporti professionali e interpersonali. L’opening è previsto per venerdì 7 ottobre, alle ore 18:00, con l’inaugurazione presso la Galleria Incinque Open Art Monti della mostra “Innovare conservando” della Neo Scuola Romana del gioiello contemporaneo, che utilizza il concetto di “innovazione” come esperimento di ricerca di linguaggi estetici informali originali, pur conservando le tradizioni di appartenenza legate all’esaltazione delle tecniche manuali, con la curatela di Claudio Franchi.

Seguirà poi, nel primo weekend della kermesse, sabato 8 ottobre, una performance al MAAM, il “Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz”, un luogo dove si diffondono arte e cultura in tutte le sue forme, che scardina il concetto di museo tradizionale e si priva di vincoli. Attraverso un’esibizione in cui danza e gioiello dialogheranno con i visitatori, si vuole rendere ancora più evidente il significato che assume il design contemporaneo, la cui valorizzazione è alla base del progetto. Il 9 ottobre si terrà una giornata di studi dedicata al disegno del gioiello all’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale (ICPI); a cura della dott.ssa Lucia Ajello. Anche quest’anno la RJW avrà come evento di punta il Premio Incinque Jewels, contest giunto alla sua terza edizione che promuove la cultura del Gioiello Contemporaneo e che si svolgerà dal 14 al 16 ottobre, rinnovando l’appuntamento dell’esposizione nel sito archeologico Auditorium di Mecenate, datato 30 a.C.. L’Auditorium, inoltre, accoglierà un’esposizione dedicata al micromosaico filato romano: saranno svelati i lavori degli artisti che fanno rivivere l’antichissima tecnica diffusasi a Roma proprio durante il Grand Tour, come ricordo di viaggio. Tra le tante novità si inserisce la Jewellery Hall exhibition, percorso espositivo delle opere di gioiello contemporaneo nella hall del Bettoja Hotel Mediterraneo, e la Capsule Grand Tour, nelle sale del piano nobile di Palazzo Ferrajoli. Un’ulteriore occasione dialogica tra gioiello contemporaneo e storia capitolina La residenza storica del 1500, in Piazza Colonna, ospiterà anche la mostra dedicata ai disegni di uno tra i primi designer di Bulgari: Giovanni Valli.

Cuore pulsante della RJW continuano ad essere i tour con visite guidate condotte dalle guide abilitate dell’Associazione AGTAR grazie allo sponsor di Domus Artis, nei Rioni di Roma, alla scoperta dei segreti artigiani e del prestigio della Città Eterna nonché degli atelier orafi, che apriranno le loro porte ai visitatori per un racconto immersivo tra creatività, manualità e antiche tecniche che vengono tramandate di generazione in generazione. La seconda edizione della RJW vanta la partecipazione dell’Università e Nobil Collegio degli Orefici, Gioiellieri, Argentieri dell’Alma Città di Roma e del Console Camerlengo dell’Università e Storico di Arte Orafa Aldo Vitali. All’interno del Sant’Eligio sono in programma conferenze e incontri sui temi legati all’arte orafa e al micromosaico. Tra le scuole, presenti l’Istituto Europeo di Design IED-Roma e la scuola di formazione artistica di livello universitario per la moda, il design e la fotografia Accademia Italiana. Nell’ottica della collaborazione e della condivisione, sarà presente anche Homi Fashion&Jewels.

Al via la prima edizione di “Roma Jewelry Week”: dalla Galleria Incinque Open Art Monti all’Auditorium di Mecenate l’arte orafa incanta la Città Eterna

Monica Cecchini, organizzatrice della kermesse RJW
Monica Cecchini, curatrice della kermesse RJW

Roma Jewelry Week apre la sua prima edizione al pubblico dall’11 al 17 ottobre 2021. L’evento internazionale valorizza e diffonde la cultura del gioiello contemporaneo, d’autore, d’artista e delle realtà orafe storiche e ha il patrocinio del I Municipio di Roma, della Camera di Commercio Italo-americana a New York ed è promosso dall’associazione Incinque Open Art Monti. Oltre 130 i designer internazionali che esporranno le loro creazioni. La manifestazione RJW è stata fondata dall’architetto Monica Cecchini, ideatrice e direttore del progetto. La selezione delle realtà coinvolte si avvale della curatela oltre che dell’architetto Cecchini, dell’artista orafo Emanuele Leonardi e della storica e critica del gioiello Bianca Cappello, il giornalista e scrittore Jonathan Giustini animerà uno degli incontri in calendario. Laura Astrologo Porché jewelry journalist di Celebre Magazine, Monaco Woman e Rinascimento Magazine ha sostenuto e diffuso l’iniziativa tramite la sua pagina IG @journaldesbijoux. L’evento RJW è realizzato anche grazie al supporto dello sponsor Montanelli Restauri S.r.l. M.O.S.T. CND S.R.L. monitoring & structural testings e HomeRo studio. Roma Jewelry Week è un evento che promuove le eccellenze nel mondo del gioiello con una forte vocazione all’internazionalità. E dunque un grande onore avere il patrocinio della Camera di Commercio Italo-americana a New York. Il presidente Alberto Milani, che in passato ha ricoperto ruoli di primo piano nel mondo del gioiello luxury per brand quali Bulgari e Buccellati, assegnerà un premio al designer più meritevole. La creazione vincitrice sarà protagonista di un progetto speciale e da Roma approderà sulla nuova piattaforma americana di gioielli Jedora.com. Sono molte le realtà coinvolte protagoniste di un ricco palinsesto.

Emanuele Leonardi, Fori Imperiali
Emanuele Leonardi, Fori Imperiali

 

La RJW ad oggi vanta la partecipazione dell’Università e Nobil Collegio degli Orefici, Gioiellieri, Argentieri dell’Alma Città di Roma e del Console Camerlengo dell’Università e Storico di Arte Orafa Aldo Vitali. Tra le diverse associazioni ci sono AGC associazione gioiello contemporaneo che curerà una mostra collettiva di autori orafi del gioiello contemporaneo presso Alternatives Gallery, tra loro anche le creazioni di Alba Polenghi Lisca recentemente scomparsa. re/ENCHANTING mette in scena i suoi «souvenir urbani», gioielli d’arte in materiali preziosi e semipreziosi, ispirati a un luogo urbano nei prestigiosi bookshop di Zetema Progetto Cultura ai Mercati Traianei e all’Ara Pacis. La Galleria Incinque Open Art Monti, in via della Madonna dei Monti, ospiterà la collettiva dei seguenti artisti: Atto di di NiKolly Goncalves, Gaia Descovich, Emanuele Leonardi, Dragana Mircetic, Raimondo Oliviero, STKREO Jewels & Vuelle Jewels e Celia Mastorchio Fabbri con i collage dedicati alla gioielleria. Collettive di artisti orafi selezionati dal progetto di Officine di Talenti Preziosi “neo scuola romana” a cura di Claudio Franchi esporranno nella boutique Xandrine in Via Margutta e in botteghe in centro città di Franchi Argentieri, Cristiana Perali, Negri Gioielli, Fratelli Petochi e Rose’s Jewellery.

Emanuele Leonardi, Fori Imperiali
Emanuele Leonardi, Fori Imperiali

Le Sibille apriranno le porte del loro atelier in Via Muzio Clementi, con un evento dedicato all’antica tecnica del micromosaico minuto romano, che caratterizza la linea e il concept dei loro gioielli e saranno in mostra opere dell’artista Edoardo Servadio, un progetto sul decoro urbano legato ai Rioni e quartieri di Roma. Mappe cartacee e virtuali saranno a disposizione dei visitatori per conoscere tutti i luoghi da visitare. Cuore pulsante dell’evento saranno i tour di visite guidate, l’intento della RJW è, infatti, far scoprire la forte relazione tra la storia della città, l’antica arte orafa e le innovazioni del gioiello contemporaneo. I percorsi saranno otto, che coinvolgeranno undici Rioni e circa trenta realtà orafe. Durante l’evento saranno organizzate visite nei siti esclusivi e presso tutte le realtà coinvolte che sono, oltre quelle citate: Alberto Ercoli, Anna Retico, Argentia Jewels di Roberta Roselli, Arte Libera Tutti di Francesca Zaratti, Claudia Chianese, Fabiano Trionfi, Francesca Petroni EXATI, Galleria Continua a cura di Cecilia Pecorelli, Glauco Cambi, Maria Diana, Maria Raissa Risivi /Risivi Lab, MP GIOIELLI di Marcello Pezzatini, MyriamB di Myriam Bottazzi, Percossi Papi, Risivi gioielli, EPIFANIO. A Spazio Monti saranno esposti i Bling Bling di Alessandro Arrigo.

Elisa Cosaro
Elisa Cosaro

Le visite saranno condotte da guide turistiche di AGTAR (Associazione Guide Turistiche Abilitate Roma), la maggiore associazione di guide ufficiali di Roma e del Lazio, che ha tra gli obiettivi valorizzare il patrimonio culturale e artistico, gli itinerari meno noti e le eccellenze del made in Italy, e coordinate da Alessandra De Tata, anche lei guida. Galleria Continua di Maurizio Rigillo, Lorenzo Fiaschi e Mario Cristiani, esporrà un lavoro di Loris Cecchini, a cura di Cecilia Pecorelli. L’artista Corrado Veneziano esporrà nove opere d’arte per celebrare il collegamento tra la Divina Commedia e la realtà del gioiello, del monile, delle pietre preziose. Una giornata di Studi per approfondire il tema del gioiello romano, “Gioie di Roma”, si terrà presso l’Istituto Centrale del Patrimonio Immateriale a cura della dottoressa Lucia Ajello e promossa da OADI, l’Osservatorio per le Arti Decorative in Italia. Tra le scuole presenti anche IED Roma e la scuola di formazione artistica di livello universitario per la moda, il design e la fotografia Accademia Italiana, con Open Day e workshop. Presso la Casa Internazionale delle Donne, dal 12 al 16 ottobre, sarà esposta la mostra di Textile Art curata da Bianca Cappello con le creazioni di una delle più importanti artiste italiane del gioiello scultura in maglia Luisa de Santi.

Formedarte
Formedarte

Durante la settimana ci sarà la presentazione del libro Gioielli di Vetro dalla Preistoria al III Millennio, di Bianca Cappello e Augusto Panini Edito da Antiga Editore, Agosto 2021. Per la Roma Jewelry Week, la startup di comunicazione digitale CULTT raccoglierà tutti gli esercizi partecipanti in un’unica infrastruttura digitale, mettendo nel palmo dei visitatori le chiavi per innescare experience, percorsi e narrazioni performative per perdersi nell’universo del gioiello fra lusso e artigianato. Protagonisti sono i jewelry designer e l’eccellenza degli orafi sia italiani che internazionali, atelier del gioiello, gallerie, accademie e associazioni con sede a Roma. Una settimana romana all’insegna della cultura e della bellezza animata da mostre, presentazioni, workshop, premiazioni e talk per far vivere e rivivere la Capitale grazie a un progetto inedito per la città, dove inclusione, connessione e gioia sono le parole chiave. “Abbiamo ricevuto un grande e positivo riscontro da parte di artigiani orafi e artisti internazionali, istituzioni e stampa per la prima edizione della Roma Jewelry Week. Siamo davvero molto felici che il progetto sia stato accolto con calorosa partecipazione. Un evento che a Roma era atteso da molti, per rilanciare e valorizzare il gioiello contemporaneo, con la voglia di guardare al futuro senza perdere di vista le antiche radici dalle quali nasce l’arte orafa. Per questo Roma, custode dell’enorme patrimonio artistico, culturale e architettonico apre le sue porte a quest’attesissimo evento di respiro internazionale”, spiega il direttore Monica Cecchini.

Auditorium di Mecenate
Auditorium di Mecenate

Molte le candidature arrivate in poche settimane per partecipare al progetto, segno che gli autori orafi e i designer del gioiello hanno voglia di ripartire e mostrare al mondo il meglio di questo settore. Soprattutto in questo periodo storico così complesso, la città si deve riappropriare degli spazi deputati all’arte, al design e all’artigianato, e deve tornare ad attrarre non solo per le sue magnifiche vestigia storiche ma anche per l’immenso heritage anche nel campo del gioiello artistico. Dare vita a un evento così importante per la città di Roma è una grande sfida e una grande responsabilità, che oggi assume nuovi valori e un rinnovato slancio creativo.

La Roma Jewelry Week avrà come evento di punta il Premio Incinque Jewels indetto dall’associazione Incinque Open Art Monti. Il contest che intende promuovere la cultura del Gioiello Contemporaneo sul territorio di Roma e si svolgerà dal 15 al 17 ottobre per la prima volta nel sito archeologico Auditorium di Mecenate risalente al 30 a.C. In questa sede saranno esposti al pubblico 58 gioielli d’autore. Un contest fotografico sarà lanciato durante l’evento. L’autore della foto migliore si aggiudicherà un gioiello firmato Marco Mormile, artista selezionato per il Premio Incinque Jewels 2021.

Un premio speciale sarà assegnato dalla jewelry blogger @missgio. Le targhe di premiazione, sono state realizzate dall’artigiano Stefano Antonelli, con il supporto dello sponsor dell’Ass.Cult. Arte e Mestieri Rione de Monti. Il progetto artistico AUSGANG24 che è aperto a condivisioni tra concettualità attraverso l’arte, la cultura e le persone, darà il proprio supporto mediatico alla RJW. Tra i media partner anche Arte Morbida Magazine e Ufashion. La presentazione del progetto e del programma RJW avrà luogo il 9 ottobre alle 11:00 al Palazzo Merulana.

PARTECIPANTI AL PREMIO INCINQUE JEWELS:

Amenirdis di Sabina Paganelli, Argentia Jewels di Roberta Roselli, Asimi di Anna Butcher, Glauco Cambi, Simone Carsetti, Virginia Checcacci e Cristina Innocenti, Simone Cipolla, Elisa Cosaro, Daniela De Marchi, Dieva Fine Jewelry di Ieva Dumbliauskaite, Ellence di Elle di Muro, Rocco Epifanio, Chiara Fenicia, Roberto Fenzl, Daniela Ferrero, Formedarte di Rosamaria Venetucci, Angela Gentile, Gioielli dalla Terra di Elisabetta Donadio, Joya Blossom Bijoux di Cinzia Bennici e Silvia Socci, Vladyslav Kadko, Salome Kobulashvili, Labrys Gioielli di Livia d’Agostino, Les Mascarones di Inga Macaron, Lilis di Matija Prša, Lokta Art di Vasiliki Merianou, Francesca Luciani, Maria Patrizia Marra, Marvitae di Maria del Rocio Ortega Navas, Davide Maule, Gina Michelle Melosi, Gianni Misto, Iris Mondelaers, Marco Mormile, Viktoria Munzker, Ornella Pandolfi, Peseli Jewels di Marianna Marolla, Maria Gaia Piccini, Andreea Popescu, Rasma Puspure, Maria Ines Reynoso, Francesco Ridolfi, Ritrovarti di Fabiano Trionfi, Marco Sacchi, Liana Scarano, Sognando lo Scirocco di Anna Paparella, Rossella Ugolini, Pilar Viedma Gil de Vergara, Laura Visentin, Zilfi Handmade di Pati Kakniashvili.

Giovani designer IED Roma e Accademia Italiana:

Alessio Bartelloni, Claudia Civitarese, Annachiara Dima, Giulia Gastaldi, Claudia Gobbi, Marta Guerra, Danil Neskromniy, Alice Pietrantoni, Junye Wu.

NOMI RJW:

Alberto Ercoli, Alternatives AGC, Anna Retico, Argentia Jewels di Roberta Roselli, Arte Libera Tutti di Francesca Zaratti, Claudia Chianese, Claudio Franchi di Franchi Argentieri, Cristiana Perali, Fabiano Trionfi, Francesca Petroni EXATI, Aldo Vitali, Riccardo Alfonsi, Simona Kemenater, Fabio Cappelli, I Fontana Gioielli Roma, fontanagioelli Nepi, Fratelli Petochi, Giulia Iosco, Galleria Continua, Galleria Incinque Open Art Monti, Glauco Cambi, Le Sibille, Maria Diana, Maria Raissa Risivi /Risivi Lab, MP GIOIELLI di Marcello Pezzatini, MyriamB di Myriam Bottazzi, Negri Gioielli, Francesca Gabrielli Forlenza, Flavia Diamanti, OTP, Percossi Papi, re/ENCHANTING, Risivi gioielli, Epifanio, Rose’s Jewellery, Balistrieri Gioielli d’Arte, Rosa Piellucci, Daniele Carradori, Vittoria Notarbartolo, Spazio Monti, Nobil Collegio degli Orefici di Sant’Eligio, laboratorio #2 di E.Lorraine, Formespazioroma-Gioielli in plexiglass di Sonia M- Stuppia.

ARTISTI CHE ESPONGONO IN COLLETTIVA PRESSO GALLERIA INCINQUE OPEN ART MONTI:

Atto di NiKolly Goncalves, Gaia Descovich, Artisticalmente di Emanuele Leonardi, Arte & Bellezza di Dragana Mircetic, Raimondo Oliviero, Stkreo Jewels, Vu Elle Jewels e Celia Mastorchio Fabbri con i collage dedicati alla gioielleria.

DESIGNER OTP e Neo-Scuola Orafa Romana

Barbara Amici, Daniela Giorgetti Agata blu gioielli, Anna Pinzari art.jewel, Daria Leuzinger, SilverStrass, Erica Vacchiano, Cristina Innocenti & Virginia Checcacci, Daniela Ferrero, Uomumjewels by Gloria Passidomo, Liliana Palaia, Lanzilao_Jewellery, Gioia Capolei, Marina Valli.

FRATELLI PETOCHI 1884 Autori in esposizione: Fratelli Petochi, I Fontana Gioielli Roma, Balistreri Gioielli d’Arte. NEGRI GIOIELLI Autori in esposizione: Negri Gioielli, Francesca Gabrielli, Forlenza, Flavia Diamanti. ROSE’S JEWELLERY Autori in esposizione: Rosa Piellucci, Daniele Carradori, Vittoria Notarbartolo. FRANCHI ARGENTIERI Autori in esposizione: Franchi Argentieri, Simona Kemenater, Glauco Cambi, Fabio Cappelli. CRISTIANA PERALI Arte Orafa dal 1907 Autori in esposizione: Cristiana Perali, Riccardo Alfonsi, fontanagioielli Nepi.

NOMI AGC

Corrado De Meo, Gabi Veit, Irma Podini, Liana Pattihis, Lluis Comin, Jeemin Jamie Chang Mineri Matsuura, Roberta Consalvo Sances, Sara Barbanti, Yiota Voglinel. Con le opere di Alba Polenghi Lisca

NOMI re/ENCHANTING

Cristina Serafini Sauli, Monica Ungarelli, Myriam Bottazzi, Elisabetta Duprè, Carmina Cirigliano, Pierluigi Siliotti, Simone Vera Bath, Emanuela Faitelli, Alessandra Narducci.

LINK MAPPA VIRTUALE RJW 2021:

https://www.google.com/maps/d/edit?mid=12N1OywjHBm5f7cHg2dX0wew4Y_Qyc_e3&usp=sharing

In ottemperanza al D.L. del 23 luglio 2021, n. 105, per accedere a tutti gli eventi in calendario è necessario presentare il Green Pass

 

“Roma Jewelry Week”, mostre e talk con i percorsi della Neo-Scuola Orafa Romana e OTP

Roma Jewelry Week apre la sua prima edizione al pubblico dall’11 al 17 ottobre 2021. L’evento internazionale valorizza e diffonde la cultura del gioiello contemporaneo, d’autore, d’artista e delle realtà orafe storiche e ha il patrocinio del I Municipio di Roma, della Camera di Commercio Italo-americana a New York ed è promosso dall’associazione Incinque Open Art Monti di Monica Cecchini. Oltre 130 i designer internazionali che esporranno le loro creazioni.

La manifestazione RJW ha come obiettivo quello di offrire al pubblico un alto valore culturale che esalti il grande patrimonio di Roma, mettendo in connessione le realtà più interessanti del settore. Nella Roma Jewelry Week saranno protagoniste anche l’archeologia e l’antica architettura romana, che rappresentano un palcoscenico magnifico e ideale per il gioiello, creando una reciproca valorizzazione grazie ad un connubio eccezionale e unico al mondo. Tra gli obiettivi c’è quello di coinvolgere i visitatori in tour di visite guidate, organizzate per far conoscere la forte relazione tra storia e aneddoti della nostra città e l’antica arte orafa. I percorsi sono stati organizzati in base ai Rioni di Roma, ciascuno con una forte identità di carattere artistico, architettonico, urbanistico, che verrà narrata da guide specializzate. All’interno del vasto programma della RJW, tra gli otto tour proposti, figura un itinerario di grande fascino che accomuna la tradizione di un territorio ricco di storia con la ricerca di nuovi linguaggi dell’esperienza di maggiore longevità per il mondo del gioiello: la scuola romana delle arti orafe.

Officine di Talenti Preziosi collabora alla manifestazione nel divulgare la cultura del gioiello, grazie all’attività promossa da Marina Valli,  presidente dell’associazione no profit, con l’ausilio di Gioia Capolei, vicepresidente, entrambe designer di gioielli e docenti, ancor più promotrici di un lavoro di riunificazione e collante per ricostituire nel territorio romano il valore della cultura di progetto nel gioiello. È così che oggi una nutrita schiera di autori si presenta al pubblico con la curatela di Claudio Franchi, argentiere e storico dell’arte, il quale elaborerà i testi critici delle opere degli autori dell’itinerario.

 

Il cuore di Roma pulsa così della storia di millenni accompagnando il visitatore in un viaggio nella storia tra passato e presente. Via Margutta ospita le prime Gallerie temporanee della Boutique di Haute Couture Xandrine e della Gioielleria dei Fratelli Petochi, rispettivamente atelier di raffinata e sofisticata artigianalità sartoriale e negozio storico di gioiellieri che hanno servito nel XIX secolo la Real Casa Sabauda. Nella zona si respira ancora la temperie culturale della fertile schiera dei pittori fiamminghi del Cinquecento, con le presenze di orafi itineranti e artisti nostrani, dalla scuola dell’idealismo puro del Reni all’innovativa visione naturalistica del Caravaggio. Da lì al rione Campo Marzio il passo è breve, l’area consacrata al dio Marte nell’epoca Regia vede collocata la bottega di Negri Gioielli, terzo spazio espositivo per i nostri autori; passando per il quarto spazio espositivo in via delle Stelletta ( Rose’s Jewellery) dal quale si approda allo storico rione Ponte con via Tor di Nona (con la quarta galleria di Franchi Argentieri) sede della Zecca Papale cui il Cellini prestò le proprie abilità creative,  e poco distante dal Palazzo Cesi con gli splendidi graffiti di Polidoro da Caravaggio; da lì, attraversando la via dei Banchi Vecchi (Cristiana Perali quinto punto espositivo) le cui botteghe cinquecentesche servivano i nobili Borgia che vi dimoravano. Il percorso si chiude con l’approdo alla via Giulia, la cui struttura urbanistica di arteria di scorrimento si deve alla visionaria progettazione di Donato Bramante, con l’innovativo disegno di pianta centrale dell’edificio della chiesa di Sant’Eligio e l’intervento dell’allievo prediletto Raffaello, ancora oggi sede della corporazione orafa romana dell’Università e Nobil Collegio, per l’occasione aperta per l’intera settimana con un nutrito programma di seminari e conferenze sull’argomento culturale del gioiello, oltre a visite guidate mirate alla scoperta della nobile storia degli oltre cinquecento anni della corporazione. L’itinerario sovrappone e delinea le esperienze, le presenze e i codici espressivi di una storia in continuo divenire, le cui radici si leggono nell’osservazione degli edifici, negli assetti viari, nei fantasmi di sedimenti lontani di epoche archeologiche, la cui percezione di bellezza riesce comunque a pervadere il visitatore, poiché Roma sa essere anche questo: il sogno tradotto dal deserto del tempo e continuamente rinnovato dai seguaci contemporanei di antichi Maestri.

L’occasione permetterà al visitatore di immergersi nel mondo magico della trasformazione dei materiali pregiati del gioiello, nella visione di due raccolte storiche di altrettanti designer di gioielli, Giovanni Valli e Aurelio Balistreri, nei luoghi caratterizzati dagli strumenti, godendo dell’opportunità di vedere abili Maestri nell’esercizio del proprio operato: le botteghe di arti e mestieri. Ogni autore promette di svelare un racconto che lega la propria capacità espressiva ai fasti della città Eterna, una narrazione descritta con l’inchiostro di una storia indelebile e con le parole ricavate dalla forma poetica di manufatti unici, densi di stimolo all’immaginazione.

Testo a cura di Claudio Franchi, argentiere, curatore e storico dell’arte.

Lista delle Gallerie Temporanee

BOUTIQUE XANDRINE – OFFICINE DI TALENTI PREZIOSIEsposizione Gioielli ed Accessori dei Soci OTP presso la boutique-atelier di Italian Haute Couture dal 1971 XANDRINE Via Margutta, n. 31 Roma

Autori in esposizione: Barbara Amici, Daniela Giorgetti Agata blu gioielli, Anna Pinzari art.jewel & Bruno Villani , Daria  Leuzinger, SilverStrass, Erica Vacchiano, Cristina Innocenti  & Virginia Checcacci, Daniela Ferrero, Uomumjewels by Gloria Passidomo , Liliana Palaia, Lanzilao_Jewellery, Gioia Capolei, Marina Valli

OPEN DAY-il 13 ottobre alle ore 17,30 alle 19.00 a cura   dell’Associazione OFFICINE DI TALENTI PREZIOSI presentazione delle Attività EVENTI ESCLUSIVI-CORSI DI AGGIORNAMENTO per partecipare è necessaria la  prenotazione al n347.6899796

FRATELLI PETOCHI 1884 – via Margutta 1/b, 00187 Roma, 06 3215183

Autori in esposizione: Fratelli Petochi, I Fontana Gioielli Roma, Balistreri Gioielli d’Arte

Orari di esposizione dal lunedi al sabato dalle ore 12,00 alle 19.00

NEGRI GIOIELLI – via di Campo Marzo 36, 00186 Roma, Tel. 06.6871192

Autori in esposizione: Negri Gioielli, Francesca Gabrielli, Forlenza, Flavia Diamanti

orario dal lunedi al sabato dalle 15.30 alle 19.30

ROSE’S JEWELLERY – via della Stelletta 22/b, 00186 Roma Tel. 06 68892448. Autori in esposizione: Rosa Piellucci, Daniele Carradori, Vittoria Notarbartolo. Orari di esposizione dal lunedi al sabato dalle ore 15.30 alle 19.00

FRANCHI ARGENTIERI – via Tor di Nona, 60, 00186 Roma. Tel 3334699793

Autori in esposizione: Franchi Argentieri, Simona Kemenater, Glauco Cambi, Fabio Cappelli, Aldo Vitali.  Orario dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 18.00

CRISTIANA  PERALI – Arte Orafa dal 1907, Via dei Banchi Vecchi, 60, 00186 Roma

tel: +39 06 68802907  –  +39 338 9432593

Autori in esposizione: Cristiana Perali, Riccardo Alfonsi, Fontana Gioielli Nepi

orario dal lunedi al sabato dalle 15.30 alle 19.30

UNIVERSITÀ E NOBIL COLLEGIO DEGLI ORAFI DELL’ALMA CITTA’ DI ROMA – Via di Sant’Eligio, 7, 00186 Roma – 06 6868260

Attività culturali previste durante la settimana nei seguenti seminari:

Conversazioni sul tema: La Bottega Orafa al servizio delle “Arti del Disegno”

Lunedì  11, ore 17.00

Conferenza del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali

presso la sede dell’Università Via di Sant’Eligio 7

“I grandi Artefici delle Botteghe Orafe Romane attraverso i Cinque Secoli del Nobil Collegio di Sant’Eligio”

Martedì 12, ore 17.30 Visita Guidata a cura del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali

presso la sede dell’Università Via di Sant’Eligio 7

” La Chiesa raffaellesca di Sant’Eligio degli Orefici; Sede storica dell’Università e Nobil Collegio degli Orafi Argentieri Gioiellieri dell’Alma Città di Roma

Martedì 12,  ore19.00 Conversazione a cura di Marina Valli e Gioia Capolei

La Cultura di Progetto nel Gioiello

Mercoledì 13, ore 17.30 Visita Guidata a cura del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali

presso la sede dell’Università Via di Sant’Eligio 7

” La Chiesa raffaellesca di Sant’Eligio degli Orefici; Sede storica dell’Università e Nobil Collegio degli Orafi Argentieri Gioiellieri dell’Alma Città di Roma

Mercoledì 13, ore 19,00

Conferenza del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali

presso la sede dell’Università Via di Sant’Eligio 7

“La Voce dei Maestri” il Laboratorio Vitali dal XIX al XXI secolo

Giovedì 14, ore 17.30 Visita Guidata a cura del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali

presso la sede dell’Università Via di Sant’Eligio 7

” La Chiesa raffaellesca di Sant’Eligio degli Orefici; Sede storica dell’Università e Nobil Collegio degli Orafi Argentieri Gioiellieri dell’Alma Città di Roma

Giovedì 14, ore 19.00

Conversazione a cura di Claudio Franchi, Aldo Vitali, Marina Valli e Gioia Capolei

presso la sede dell’Università Via di Sant’Eligio 7

“il Laboratorio-Scuola” e “La Scuola-Laboratorio” alla ricerca del “Compromesso”

Sabato 16, ore 16.00 Visita Guidata a cura del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali

presso la sede dell’Università Via di Sant’Eligio 7

” La Chiesa raffaellesca di Sant’Eligio degli Orefici; Sede storica dell’Università e Nobil Collegio degli Orafi Argentieri Gioiellieri dell’Alma Città di Roma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...