Archivi tag: Moschino

Moschino, Jeremy Scott celebra il Capodanno cinese con una capsule dedicata a Bugs Bunny

Moschino celebra il Capodanno cinese 2023 lanciando una capsule collection in edizione limitata dedicata al Coniglio, il quarto dei dodici segni dell’oroscopo cinese.

Moschino
Moschino

Per questa occasione Jeremy Scott, direttore creativo del brand, sceglie come protagonista Bugs Bunny, l’amato personaggio della cultura pop americana. La collezione è composta da 23 articoli uomo e donna, ready-to-wear e accessori.

Moschino
Moschino

Un elegantissimo Bugs Bunny indossa uno smoking nero con papillon rosso e fa capolino da un grande cuore o da un cilindro magico,  sempre tenendo tra le zampe la sua irrinunciabile carota smangiucchiata.

Moschino
Moschino

Il coniglietto è il protagonista su t-shirt e felpe accanto al logo Moschino, ma è possibile scovarlo anche in un intricato gioco di fiocchi e catene dorate su un cardigan o, allover, su minigonne a pieghe e shorts in seta.

Moschino
Moschino

Le inconfondibili lunghe orecchie in pelliccia sintetica rendono unica la Biker Bag in pelle nera e catena oro dedicata a questa occasione speciale.

Moschino
Moschino

I riconoscibili baffi, realizzati in pelle, diventano tridimensionali quando vengono applicati sulla punta di una décolleté, mentre una selezione di bijoux e accessori a forma di cuore racchiudono un Bugs Bunny dall’intramontabile sorrisetto furbo.

Moschino
Moschino

La collezione dedicata all’anno Lunare del coniglio è disponibile a partire dal 3 gennaio 2023 su moschino.com,
nelle boutique Moschino e nei migliori department store e wholesalers in tutto il mondo.

Photo credits Courtesy of Press Office

Cartoon-mania: un trend colorato e frizzante

cart

 

A chi non piacciono le favole o i cartoni animati? A poche persone, di sicuro. Gli stilisti non sono impazziti nel creare collezioni a tema: con i cartoni animati si va sul sicuro e non si sbaglia mai! Anche le celebrities, disinvolte e naturali, vanno in giro con i loro personaggi preferiti stampati su t-shirt o borse.

Maglie, sneakers, accessori ironici e coloratissimi: è la cartoon mania. Un trend pensato per chi non ha paura di osare, di essere diverso, di distinguersi, per chi è ironico e autoironico. Scritte, stampe e loghi che ricordano cartoni rendono unici abiti e accessori.

cartoon

Facili da mixare e da abbinare tra loro a seconda del gusto personale, della situazione e perché no.. dell’umore, negli armadi non possono mancare  t-shirt di Topolino o Duffy Duck di Eleven Paris.

Max&Co pensa ad un porta Ipad “spaziale” : un astronauta stilizzato.

Moschino sceglie le Superchicche per maglie, borsette e cardigan con le loro teste tonde e gli occhioni luccicanti.

Valentino dedica un’intera capsule collection a Wonder Woman, supereroina bellissima e glamour.

Grandi protagoniste di questo mood, le sneakers in cotone e tela, quelle con le ciambelle color pastello di Vans o quelle con le labbra metallizzate di Converse.

Alice nel paese delle meraviglie passa dal grande schermo alle borse di Olympia Le-Tan, per poi arrivare alla collezione primavera-estate 2016 Essential. La ragazzina bionda e sognatrice strega anche il mondo del make up: L’Orèal e Urban Decay lanciano collezioni dedicate a lei e ai suoi amici: lo stregatto, il cappellaio matto, il bianconiglio.

alice nel paese delle meraviglie

Jeremy Scott sceglie simpatici mostricciattoli e li ha trasformati in maglioni, abiti succinti, shorts e accessori. Fay, sotto la direzione artistica del duo Aquilano e Rimondi, ripropone un dolcissimo Snoopy. LeitMotiv, brand italiano agli esordi, sceglie un abito stile impero con una stampa divertente e colorata. Kenzo crea costumi con squali che saltano fuori dall’acqua ricreando un’atmosfera felice e serena. Gucci punta sul romanticismo con cavalli e arcobaleni.

Largo ai personaggi dei cartoon anche per i bambini! Garfield, Snoopy, Hello Kitty, Braccio di Ferro sono solo alcuni dei tanti protagonisti disegnati, applicati, stampati o ricamati su t-shirt, cappellini, pantaloni per i più piccoli.

Fagottino propone una t-shirt con stampa “Garfield” per i maschietti e una con stampa Hello Kitty per le bambine più spiritose e alla moda.

Per chi ama la nail art e allo stesso tempo è un appassionato di cartoni animati, non può non avere unghie coloratissime e divertenti: personaggi, supereroi, protagonisti dei cartoon decorano unghie sempre alla moda, frizzanti e simpatiche.

pokemon

Un trend giocoso che mette di buon umore tutti!

Super Moschino. Jeremy Scott incontra Super Mario Bross

Nostalgia dell’infanzia? Non temete. Moschino e Jeremy Scott hanno la soluzione per voi.

Dopo Barbie, SpongeBob, le Superchicche di Cartoon Network e Looney Tunes ecco l’ennesima collezione inimitabile, fuori dal comune e accattivante.Di cosa stiamo parlando? Di Super Mario Bross.

Super Moschino
Super Moschino

 

In occasione dei 30 anni del famosissimo video-game conosciuto in tutto il mondo, la maison italiana, in collaborazione con il colosso informatico Nintendo, ha deciso di regalarci una capsule collection interamente dedicata a Super Mario.

Super Moschino
Super Moschino

Si tratta di un’edizione limitata in vendita dal 5 dicembre presso le principali boutique del marchio a Milano, Roma, Londra, Parigi, New York e Los Angeles e all’interno dei più prestigiosi multibrand store del mondo. Chi ama lo shopping a portata di click può invece acquistare la collezione sul sito www.moschino.com, nell’area riservata allo shopping online.E quale miglior nome per questa limited edition se non Super Moschino?

Super Moschino
Super Moschino

 

Una collezione composta da magliette in lana intarsiata, zaini e borse a secchiello coloratissime, ma anche cinture e portafogli personalizzati con i principali personaggi del videogioco: da Luigi, alla Principessa Peach e ancora… le monete, le stelline e altri personaggi mitici come il Super Fungo. Allora forza! L’idraulico in salopette più famoso del mondo vi aspetta per festeggiare insieme il suo super compleanno.

Tutti pazzi per Barbie Moschino. Ed è subito shopping online

Moschino veste Barbie, di nuovo. Si rinnova la collaborazione tra il marchio italiano, rappresentato dal suo irriverente direttore creativo, Jeremy Scott, e la bambola iconica più amata. Dal 9 Novembre, su Net-a-porter.com sono in vendita Barbie, totalmente vestita Moschino, e otto capi (a grandezza naturale) per chi volesse copiare il suo stile.

L’outfit di Barbie è composto da t-shirt con slogan, crop top e leggings di rete, gonna a tubino e giacca trapuntata in eco-pelle. Vistosi gli accessori, in perfetto stile Moschino, con una cintura con logo lettering, collana multigiri, cappello con visiera in eco-pelle, orecchini spaiati, borsa a tracolla, zaino, occhiali da sole e shopping bag.

Schermata-2015-11-16-alle-10.00.54

La capsule collection si compone invece di otto pezzi: due t-shirt stampate con l’immagine di Barbie, top e pantaloni a rete, orecchini pendenti e cintura con logo lettering e simbolo della pace, t-shirt con slogan e biker bag. Per chi volesse vestirsi come Barbie non ci sono scuse, mister Scott mette a disposizione tutto il necessario.

L’immagine di Barbie, che rappresenta lo stile di una ragazza sempre al passo coi tempi, carismatica e di successo, si sposa alla perfezione con l’ideale di donna di Moschino, e di Jeremy Scott in particolare.

Moschino-Barbie

Dal 1959, anno della sua creazione, Barbie ha rappresentato una compagna di vita per tantissime bambine, fino a diventare un simbolo di femminilità, a volte apprezzata ed altre criticata. Spesso accusata di promuovere un’immagine della donna poco realistica, portando in questo modo le bambine a ricercare un ideale di bellezza difficile da raggiungere, fino ad essere indicata come la raffigurazione della ragazza di bell’aspetto e stupida, scatenando le ire delle femministe, Barbie non ha mai visto la sua reputazione venire intaccata dalle critiche. D’altronde Barbie rappresenta anche una ragazza che ha intrapreso moltissime professioni, ha girato il mondo e non si è mai fatta mancare nulla. Una ragazza che ha successo in tutto quello che fa e ottiene sempre quello che vuole.

Lo stesso Jeremy Scott vede Barbie come un’icona totalmente positiva, per lui di grande ispirazione. Lo stilista ha dichiarato: “Ho voluto trasferire a Barbie tutti gli elementi rappresentativi di Moschino. Barbie è per me una musa, la ragazza più iconica della California: ha un look per tutto, non c’è compito che lei non riesca a portare a termine e nessun posto dove lei non possa andare. Non c’è stato nessun dubbio su chi scegliere come partner commerciale per questa collaborazione, dato il rapporto storico e di successo che lega Moschino con Net-a-Porter”.

Una nuova sfida aspetta Barbie, la bambola più amata di tutti i tempi, e anche stavolta saprà essere una testimonial di alto livello. Per chi volesse seguire la sua avventura su Instagram l’hashtag è #itsmoschinobarbie.

 

 

 

Moschino. Street style e stampe cartoon per il prossimo inverno

 

Jeremy Scott stupisce ancora e non delude. La “street culture” è cultura ed è ovunque. La Collezione Autunno/Inverno 2015 Moschino trasforma lo street style in street couture. Le modelle sfilano con un enorme stereo che funge da sfondo ed evoca un pò i ghetti americani. È questo il melting pot dove musica, arte e moda si fondono. Lo sportswear viene portato in passerella e valorizzato. Troviamo tank tops mesh ispirati alla pallacanestro, jersey che ricordano l’hockey, pattern che richiamano il baseball. Lo sport diventa di moda e quest’ultima attinge alle divise per caricarle di ironia. Anche questa volta non mancano personaggi ispirati alla fantasia. I personaggi dei Looney Tunes assumono una veste hip-hop. Jeremy Scott non fallisce nell’intento di farci sorridere. E ci ricorda che non dobbiamo porre limiti alla fantasia. La cultura e l’iconografia pop americana si mixano con il gusto per l’alta sartorialità italiana e la manifattura d’eccellenza. Non poteva mancare il tributo a Franco Moschino con i teneri orsetti dell’abito indossato da Violetta Sanchez sulla passerella dell’autunno-inverno 1988 e già protagonista del profumo TOY. I protagonisti del finale sono abiti da sera che si colorano di graffiti e sembrano muri di New York. Insomma una miscela di emozioni e rievocazioni efficace che ci ricorda di divertirci con la moda, così come con la vita.

moschino moschino moschino moschino moschino moschino moschino moschinomoschinomoschinomoschino

Yoox.com celebra le eroine pulp di Tarantino

Di eroine del grande schermo che oltre ad essere entrate nella storia del cinema sono entrate anche in quella del glamour se ne contano poche: tra queste figurano senza dubbio le protagoniste delle pellicole splatter di Quentin Tarantino.

Per celebrare il cinquantesimo compleanno del cineasta americano, il famoso sito di fashion e-commerce Yoox.com mette in vendita un guardaroba completo ispirato agli audaci look delle eroine dei film di Tarantino, dall’iconica tuta gialla di “Kill Bill” indossata da Uma Thurman, perfetta musa del regista, agli stivali stile camperos di Kerry Washington in “Django Unchained”.

tarantino - uma thurman

 Una carrellata di mises dal gusto pop quella proposta dalla boutique virtuale in esclusiva per le fans delle affascinanti icone di stile lanciate da Tarantino, sempre in bilico tra raffinatezza e conturbante sensualità.

Si parte col look della protagonista di “Pulp Fiction”, celebre primo film tarantiniano uscito nel 1992, in cui una corvina Uma Thurman seduce sulla pista da ballo l’atletico John Travolta avvolta in una candida camicia bianca griffata Prada Sport abbinata a pantaloni neri a sigaretta Moschino Cheap and Chic lasciando i piedi nudi.

yoox-omaggia-tarantino-586x390camicia prada sport pulp fictionpantalone moschino pulp fiction

 Che dire poi del classico tailleur cobalto Armani Collezioni portato alla fama nel 1997 dall’eroina di “Jackie Brown”, l’attrice Pam Girer che incarna il ruolo di una ordinaria hostess che nasconde qualcosa di molto intrigante in una splendida borsa di pelle beige griffata Michael Kors che vale ben 50.000 $, quindi vero e proprio “oggetto del reato”.

jackie brown             armani collezioni - film Jackie BrownMichael Kors - Jackie Brown

Nel 2003 arriviamo ad una pietra miliare tra le produzioni firmate Tarantino: “Kill Bill vol. 1”, in cui un’atletica e impavida Uma Thurman ci stupisce nelle vesti di guerriera shaolin avvolta in una apparentemente banale tuta di felpa gialla (griffata Juicy Couture) e sneakers Onitsuka Tiger alla quale l’attrice sarà associata per gli anni a venire lanciando quindi un autentico trend.

locandina kill bill

                     felpa kill bill

Onitsuka-Tiger-Kill-Bill

Con “Grindhouse”, girato nel 2007, ci confrontiamo con una serie di ricorrenti clichè americani: ragazze pon pon, peluches, t-shirt stampate di sapore collegiale: qui la protagonista è la bravissima Rosario Dawson, personaggio che nel film è ossessionata per la moda malgrado segua i canoni tipici del look “jersey shore”: denim shorts sfrangiati firmati HTC con sopra una maglietta Le Full Pull.

1503692_f260                                                                        Le Full Pull - HTC

In “Inglorious Basterds”, nel 2009, il cineasta si invaghisce dell’avvenente quanto misteriosa Mèlanie Laurent, celata da un grande trench di Barbara Bui ed un cappello old style blu scuro di Muhlbauer. Ma svestita degli abiti, la donna si rivelerà nient’altro che spietata, assolutamente in linea con la “tradizione” delle eroine create da Tarantino.

Inglorious Bastards -Barbara Bui                                        Inglorious Bastards - Muhlbauer

L’ultimo film del regista è “Django Unchained”, girato nell’anno corrente, film corale western , in cui il sesso forte spara e le donne restano in disparte, aspettando.

Fin quando la protagonista Kerry Washington, la cui presenza nella pellicola è molto ridotta e che quando c’è vive momenti di puro terrore, nella scena finale indossa una camicia folk firmata Y’s Yohji Yamamoto accoppiata ad aggressivi stivali camperos di Golden Goose. Una fervida dichiarazione di libertà.

Perchè le donne di Tarantino, graffianti e contemporanee, sanno “dettare legge” anche in fatto di stile lasciando un segno tangibile del loro passaggio.

      Django -Y's Yohi Yamamoto

                                           Django Unchained - Golden Goose

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...