Archivi categoria: Moda

GCDS, la nuova campagna estiva con Nicola Peltz Beckham è un distillato di glam hollywoodiano

La campagna Primavera-Estate 23 di GCDS è un distillato di glam hollywoodiano, privato di qualunque allure nostalgica e retro. Scattata a Los Angeles dalla fotografa Zhong Lin, con la direzione artistica di Giuliano Calza, vede protagonista Nicola Peltz Beckham nel ruolo della diva contemporanea.

GCDS SS 2023
GCDS SS 2023

Sullo sfondo di un set cinematografico a tinte gotiche, la campagna fa esplodere la caleidoscopica estetica di GCDS fatta di note audaci e abbaglianti: Nicola Peltz Beckham si diverte a provocare in un fasciante abito nero, esaltato dalle vertiginose trasparenze della nuova Rider Pump.

GCDS SS 2023
GCDS SS 2023

Spongebob debutta nello slip dress più prezioso di sempre, abbinato ai cuissard Morso in vinile all black, must-have di stagione, mentre la Comma Bag e le platform entrano in scena in una versione oleografica club-approved.

GCDS SS 2023
GCDS SS 2023

Calze logate, canotta bianca e bling denim sono la divisa cool e playful distintiva del brand.

 

Photo credits Courtesy of Press Office

Roger Vivier, fiocchi e fiori di strass nella nuova collezione “In the Heart of a Visionary Dream”

Un fiocco su raso. Un fiore di strass, una pietra di cristallo. Lo spirito vivace e frizzante di Roger Vivier pervade il nuovo video della Maison che vede come protagoniste le attrici Camille Razat, Coco Rebecca e Shin SaeKyeong: tre giovani donne che incarnano lo stile parigino della Maison e il suo spirito libero con tre look femminili poliedrici e originali, accomunati da un’allure raggiante e senza tempo. In un tipico palazzo di Parigi, le tre protagoniste si appropriano con gioia dei fondamenti di Vivier confezionando accessori esclusivi come l’ultima declinazione della borsa Viv’ Choc e l’iconico tacco Virgule ideato da Roger Vivier nel 1963. Un tacco emblematico, che ha stravolto il mondo della moda e l’intera silhouette femminile fin dal suo debutto. Inesauribile fonte di ispirazione e simbolo della perfetta simbiosi tra scultura ed equilibrio, il tacco Virgule oggi si reinventa con materiali tecnici grazie all’estro di Gherardo Felloni.

Maison Roger Vivier SS 23, “In the Heart of a Visionary Dream”
Maison Roger Vivier SS 23, “In the Heart of a Visionary Dream”

Fiocchetti, raso, strass, colori e piume, vitello scamosciato e pelle liscia con motivi floreali multicolore in cristallo… Tutti questi elementi si fondono in un’armoniosa precisione, proprio come avviene ogni giorno negli atelier della Maison. Ovunque, sono disseminati riferimenti alla maestria artigianale di ricamatori, pellettieri e incastonatori di cristalli. Artigiane dei propri desideri, Camille Razat, Coco Rebecca e Shin Se-kyung esplorano il know-how di Roger Vivier con un approccio giocoso e innovativo, fedele al suo spirito pionieristico. Rosa, giallo, blu o verde… i colori si susseguono riflettendo quest’aria di gioia e riprendendo delicatamente il tema dei fiori del 2023, simbolo di rinnovamento e di leggerezza, nella collezione spring-summerIn the Heart of a Visionary Dream”. Così, in un dolcissimo universo punteggiato di accenti vivaci, i complessi ricami eseguiti a mano, le delicate creazioni gioiello e l’intrigante tacco Virgule diventano opere d’arte a tutti gli effetti.

Maison Roger Vivier SS 23, “In the Heart of a Visionary Dream”
Maison Roger Vivier SS 23, “In the Heart of a Visionary Dream”

Come sottolineato dal direttore creativo Gherardo Felloni, Roger Vivier è stato un “inventore che ha cambiato la moda e la storia degli accessori”. Oggi, questo film tributo mette in evidenza e in movimento tanto i codici leggendari della Maison quanto l’avanguardismo di Roger Vivier.

Photo credits Courtesy of Press Office

Maison Celestino, la collezione Couture “Sibilla” incanta Parigi

 

Maison Celestino fa tappa a Parigi con la nuova collezione Couture spring-summer 2023, ispirata alla figura senza tempo di Sibilla Aleramo, e conquista il pubblico nella suggestiva cornice del Pavillon Étoile Presbourg con creazioni ricercate e austere, nel segno dell’eleganza femminile.

Maison Celestino, collezione Couture SS 2023
Maison Celestino, collezione Couture SS 2023

Nei venticinque abiti realizzati sui propri tessuti di alta artigianalità la Maison ha rivisitato i processi della Couture ericondotto il suo percorso stilistico nelle esperienze culturali della metà del Novecento, rendendo omaggio ad una delle donne più autorevoli del panorama letterario, apprezzata per il suo contributo nell’affermazione dei valori di libertà della donna e della sua partecipazione al progresso civile.

Maison Celestino, collezione Couture SS 2023
Maison Celestino, collezione Couture SS 2023

Gonne sinuose, dalla silhouette allungata in un’armonia composita di fisicità e fascino, si accompagnano a preziosi corsetti realizzati sui telai a mano nell’autentica tradizione del brand, camicie e plastron rivisitati in pregiate sete, dando vita ad uno scenario di notevole impatto emotivo.

Maison Celestino, collezione Couture SS 2023
Maison Celestino, collezione Couture SS 2023

Una palette fluttuante tra i toni dal verde al viola, dal giallo all’ocra, con ruoli di supporto per il beige e l’oro e per i colori suadenti del nuovo ed evocativo disegno della libellula, simbolo dell’intera collezione ispirata a “Sibilla”, contribuisce a creare un canone stilistico che riflette lusso e tradizione in una contemporaneità consapevole del suo processo, insieme culturale e poetico.

Maison Celestino, collezione Couture SS 2023
Maison Celestino, collezione Couture SS 2023

In apertura della settimana della moda nella Capitale francese, alla presenza dell’Ambasciatrice e dei Consoli italiani in Francia, oltre ai rappresentanti di associazioni italiane a Parigi, la storica Maison si è presentata sontuosa con il suo stile ricercato e marcatamente riconoscibile.

Maison Celestino, collezione Couture SS 2023
Maison Celestino, collezione Couture SS 2023

Alla serata, introdotta da un caloroso saluto alle autorità e ai presenti da Caterina Celestino, portavoce della Maison, hanno preso parte numerosi giornalisti, blogger, fotografi e stampa specializzata, omaggiati della presenza della top model Jade Lagardére estimatrice da tempo della Maison di cui ha indossato un sinuoso abito lungo con la libellula tessuto in trama.

Maison Celestino, collezione Couture SS 2023
Maison Celestino, collezione Couture SS 2023

Un momento di grande emozione ha condotto le creazioni Celestino sulle passerelle di una Parigi sempre più al centro delle novità nel mondo del fashion e pronta ad accogliere le influenze che attraverso la moda valorizzano la cultura di impresa e nel rispetto per l’uomo e l’ambiente secondo i valori del lusso e della sostenibilità.

Maison Celestino, collezione Couture SS 2023
Maison Celestino, collezione Couture SS 2023

Il look delle modelle è stato curato dall’hair stylist Giuseppe Scaramuzzo, la direzione artistica da Giovanni Scura, l’ufficio stampa da Maria Christina Rigano.

Photo credits Courtesy of Press Office

Pelle nera e spacchi, ecco la nuova campagna estiva firmata Versace

«La donna Versace è forte, determinata e sempre al comando. Per la  primavera-estate 2023  la preferisco in nero o in colori audaci, con silhouette potenti. I miei capi essenziali di questa stagione sono il vestito con spacchi nero indossato sotto l’immancabile cappotto in pelle nera», spiega Donatella Versace, alla guida della direzione creativa dell’iconica maison della Medusa.

I look della campagna SS 2023
Blazer monopetto in lana nera indossato su abito in chiffon con stampa Orchid Barocco nella tonalità viola dark orchid, pantaloni cargo a gamba larga in viscosa duchesse, cintura in pelle nera con fibbia Medusa Heritage dorata e borsa Greca Goddess in viola dark orchid.

Blazer monopetto in lana nera indossato su bralette in pelle nera e pantaloni abbinati con dettagli in denim e canna di fucile, décolleté Tempest e borsa Greca Goddess.

Versace SS 2023
Versace SS 2023

I temi della collezione
Tagli: Abiti e top con i caratteristici spacchi Versace
Ribelle: Giacche, pantaloni e gonne in pelle con frange e borchie
Composta e impulsiva: Giacche strutturate indossate su abiti e gonne morbide con finiture in macramé Silhouette slanciata: Abiti stampati sovrapposti a pantaloni cargo e denim con tagli al laser, giacche e gonne con finiture metalliche a motivo zebrato
Dea gotica: Abiti da sera con frange in pelle, motivo zebrato tonale e finiture con borchie.
Abbigliamento da sera alternativo: Abiti da sera e da party con finiture personalizzate e metallizzate.
Borse & Accessori
Repeat: riedizione di una borsa hobo Versace d’archivio, disponibile in tre misure diverse, con rifiniture in borchie, frange in pelle applicate a mano e strass
Greca Goddess: linea di borse e accessori definiti dall’hardware Greca, rifiniti in pelle liscia con catena Greca opzionale e tracolla in pelle, disponibile nella nuova colorazione viola dark orchid.

Versace SS 2023
Versace SS 2023

Scarpe
Tempest: nuova linea di décolleté con plateau e stivali al ginocchio, con punta a punta, plateau a onda e tacco a spillo, rifiniti in pelle trattata, raso e agnello.
Chief Creative Officer: Donatella Versace;

Campaign Creative Directors: Kevin Tekinel, Charles Levai;

Photographers & Directors: Mert Alas & Marcus Piggott;

Starring: Emily Ratajkowski, Faaby Fall, Wang Fei, Mika Santos, Iva Varvarchuk, Lulu Wood;

Casting Director: Piergiorgio Del Moro;

Stylist: Jacob K;

Hair Stylist: Jawara;

Makeup Artist: Isamaya Ffrench;

Set Designer: Andrea Cellerino

Photo credits Courtesy of Press Office

Schiaparelli, l’Inferno di Daniel Roseberry infiamma l’Haute Couture parigina

Nel 1308, il poeta Dante Alighieri iniziò quello che sarebbe stato il suo capolavoro, la Divina Commedia, un poema di 14.233 versi diviso in tre libri: Inferno, Purgatorio e Paradiso.

Schiaparelli HC SS 23
Schiaparelli HC SS 23

«Tutti conosciamo quest’opera, anche se non a memoria. Eppure, quando l’ho riscoperta di recente, sono stato sorpreso da qualcosa che mi era sfuggito quando l’ho affrontata per la prima volta: non l’orrore dell’inferno che Dante rappresenta in modo così vivido, né il senso di angoscia che ci assale mentre scendiamo sempre di più nel regno. Ma da come la storia sia, in fondo, un’allegoria del dubbio. Il narratore, controfigura di Dante (anch’egli di nome Dante), è esattamente di mezza età quando si trova “nel mezzo del cammin di nostra vita”, all’inizio della narrazione. E tuttavia mentre si addentra nell’inferno, si rende conto di quanto poco sappia in realtà: tutti quegli anni, tutta quella sua vita, eppure resta quella “selva oscura”, la strada che un tempo aveva percorso in modo così convinto, che spariva dalla vista», spiega il direttore creativo della maison Schiaparelli, Daniel Roseberry, in vista del fashion show Haute Couture spring- summer 2023 andato in scena a Parigi durante la settimana dedicata all’Alta Moda. 

Schiaparelli HC SS 23
Schiaparelli HC SS 23

«Ciò che mi attraeva dell’Inferno non era solo la teatralità della creazione dantesca, ma piuttosto la perfetta metafora che forniva del tormento, che ogni creativo prova quando si siede davanti allo schermo, al blocco da disegno o alla forma del vestito, quel momento in cui siamo scossi da ciò che non conosciamo. Quando sono in crisi, spesso mi consolo pensando a Elsa Schiaparelli: i codici che ha creato, i rischi che ha corso, ormai sono storia e leggenda, eppure anche lei doveva essere incerta, persino spaventata, mentre li ideava. La sua paura ha alimentato il suo coraggio, che sembra un controsenso ma è fondamentale per il processo artistico. La preoccupazione significa che vi state spingendo a fare qualcosa di sconvolgente, qualcosa di nuovo.», aggiunge il designer.

Schiaparelli HC SS 23
Schiaparelli HC SS 23

«Questa collezione è il mio omaggio al dubbio. Il dubbio della creazione e il dubbio dell’intenzione. Gli impulsi gemelli, a volte contraddittori, di compiacere il pubblico e di impressionare sé stessi; l’ambivalenza che è la compagna costante di ogni artista. Motivo per cui con questa collezione ho voluto allontanarmi dalle tecniche con cui mi sentivo a mio agio e che conoscevo, per scegliere invece quel bosco oscuro, dove tutto è spaventoso ma nuovo, in cui mi sarei lasciato guidare in un luogo che non conoscevo e non capivo»., continua Roseberry. 

Schiaparelli HC SS 23
Schiaparelli HC SS 23

«In questi abiti nulla è come sembra. Oltre a richiamare il senso dell’organizzazione dantesca (tre look per ciascuno dei nove gironi dell’inferno), mi sono anche ispirato direttamente ad alcune delle sue immagini più avvincenti. Il leopardo, il leone e la lupa, che rappresentano la lussuria, l’orgoglio e l’avarizia, trovano forma in spettacolari creazioni di finta tassidermia, costruite interamente a mano con schiuma, resina e altri materiali artificiali.  Altri pezzi sono ispirati alla fascinazione scivolosa, da casa degli specchi, del suo Inferno: le paillettes che fremono su alcuni abiti sono in realtà realizzate con lastre di lamiera rivestite in cuoio, la gonna ultra lavorata non è decorata in tessuto ma rivestita da perline in legno. Il luccichio iridescente degli abiti in velluto a colonna, in realtà è dipinto a mano con un pigmento che cambia colore a seconda della prospettiva, come le ali di una farfalla. Inoltre, i plastron sono stati scolpiti in strisce di madreperla ondulanti e con un intarsio di alberi di limone. E poi l’amore personale per il busto gigante in rame patinato a mano, un lavoro da laboratorio preparato negli ultimi quattro mesi», conclude lo stilista, che sottolinea «Elsa ha sempre riservato sorprese nel suo lavoro e negli anni, le persone hanno imparato a venire da Schiaparelli con uno spirito di meraviglia. Non si sa cosa si troverà, ma si sa che ogni volta la storia sarà diversa.

Schiaparelli HC SS 23
Schiaparelli HC SS 23

Questa stagione ci siamo concentrati meno sull’artificio ricercato, come i nostri bijoux dall’anatomia iper-stilizzata, ma piuttosto sul confondere i confini tra reale e irreale. L’incedere di Mimicry diventa una forma di Surrealismo in questa collezione – è un vero leone? –  tanto che non si è mai sicuri del pezzo che si sta guardando. Era la natura? O si trattava di un uomo? Allo stesso tempo, però, abbiamo dato la priorità e messo in luce, più che mai, il pregio del lavoro manuale. Nel taglio grezzo dei gioielli materici, per esaltarne mineralità e naturalezza, e nella pittura a mano delle iconiche borse Schiaparelli “Secret” e “Face”, in alligatore con venature in oro. Se Dante insegna quanto la vita possa ingannarci, soprattutto quella che pensiamo di conoscere, allora questi abiti fanno eco a quell’illusionismo, ricordandoci la necessità di ritrovarci di tanto in tanto in un luogo in cui siamo costretti a riconsiderare le nostre convinzioni. Inferno, Purgatorio, Paradiso: uno non può esistere senza gli altri. Ci viene ricordato che non c’è paradiso senza inferno, non c’è gioia senza dolore, non c’è l’estasi della creazione senza la tortura del dubbio. La mia preghiera è di ricordarmi sempre, nei giorni più difficili, quando l’ispirazione non arriva, che nessuna ascensione al cielo è possibile senza un viaggio nel fuoco, insieme alla paura che ne deriva. Lasciatemi abbracciarla sempre».

Photo credits Courtesy of Press  Office

 

 

Luisa Spagnoli, i “Fabulous Sixties” nella nuova campagna estiva

Un immaginario che spazia tra i favolosi anni Sessanta e gli incredibili Settanta per la nuova campagna SS 2023 di Luisa Spagnoli. Immagini raffinatissime e femminili, fresche, d’impatto e al tempo stesso dinamiche. Una visione coerente scatto dopo scatto, che subisce variazioni solo attraverso dettagli perfettamente curati; ogni immagine un backdrop di colore diverso, un hairstyle differente in ogni foto.

Luisa Spagnoli SS 2023
Luisa Spagnoli SS 2023

La super model Birgit Kos immortalata in pose che rimandano a quelle di una giovane Veruska, accentuati dalla scelta di acconciature maxi, vaporose, leggere e strutturate. Protagonisti sono loro, i look di sfilata. Abiti con scollo all’americana a maxi bande orizzontali, o long dress a maxi righe dalle inedite combinazioni di colore.

Luisa Spagnoli SS 2023
Luisa Spagnoli SS 2023

Immancabile la maglieria, per combo di crop top su minigonne e pantaloni bordati di frange a colori forti dall’appeal giocoso e disincantato. E poi ancora uno chic abito tunica di maglia oro, abiti e top in lino dalle maniche balloon dall’appeal demi-couture profilate di ricami à jour. Punteggiatura visiva gli accessori, come le borse a secchiello, i sandali flat e i gioielli gold.

MODEL: Birgit Kos

PHOTO: Alvaro Beamud Cortes

HAIR: Oliver Schawalder

MAKE UP: Luciano Chiarello

STYLING: Viviana Volpicella

VIDEO: Remo Congia

Photo credits Courtesy of Press Office

 

Moschino, Jeremy Scott celebra il Capodanno cinese con una capsule dedicata a Bugs Bunny

Moschino celebra il Capodanno cinese 2023 lanciando una capsule collection in edizione limitata dedicata al Coniglio, il quarto dei dodici segni dell’oroscopo cinese.

Moschino
Moschino

Per questa occasione Jeremy Scott, direttore creativo del brand, sceglie come protagonista Bugs Bunny, l’amato personaggio della cultura pop americana. La collezione è composta da 23 articoli uomo e donna, ready-to-wear e accessori.

Moschino
Moschino

Un elegantissimo Bugs Bunny indossa uno smoking nero con papillon rosso e fa capolino da un grande cuore o da un cilindro magico,  sempre tenendo tra le zampe la sua irrinunciabile carota smangiucchiata.

Moschino
Moschino

Il coniglietto è il protagonista su t-shirt e felpe accanto al logo Moschino, ma è possibile scovarlo anche in un intricato gioco di fiocchi e catene dorate su un cardigan o, allover, su minigonne a pieghe e shorts in seta.

Moschino
Moschino

Le inconfondibili lunghe orecchie in pelliccia sintetica rendono unica la Biker Bag in pelle nera e catena oro dedicata a questa occasione speciale.

Moschino
Moschino

I riconoscibili baffi, realizzati in pelle, diventano tridimensionali quando vengono applicati sulla punta di una décolleté, mentre una selezione di bijoux e accessori a forma di cuore racchiudono un Bugs Bunny dall’intramontabile sorrisetto furbo.

Moschino
Moschino

La collezione dedicata all’anno Lunare del coniglio è disponibile a partire dal 3 gennaio 2023 su moschino.com,
nelle boutique Moschino e nei migliori department store e wholesalers in tutto il mondo.

Photo credits Courtesy of Press Office

Givenchy celebra il centenario della Disney con una capsule collection

Givenchy e Disney lanciano una nuovissima capsule collection con protagonista Oswald the Lucky Rabbit, per celebrare il Disney100 e il Lunar New Year. Mentre The Walt Disney Company commemora il suo 100° anniversario nel 2023, Oswald the Lucky Rabbit emerge dal caveau Disney per rientrare nello spirito del tempo e della cultura pop in vista dell’Anno del Coniglio. Creato da Walt Disney e dai suoi studio artist e noto come il precursore perspicace e divertente di Topolino, Oswald è il primo personaggio nella storia dell’animazione. All’inizio di questo mese, i Walt Disney Animation Studios hanno debuttato con un nuovissimo cortometraggio di Oswald per la prima volta in quasi 95 anni.
f837e335-9b3f-4ce0-940f-b81248ea656a
Il direttore creativo di Givenchy, Matthew M. Williams, trae ispirazione da tutto il mondo, da New York e Parigi a Los Angeles, Shanghai, Tokyo e oltre. Per questa collaborazione, il designer ha lavorato con Disney per creare un “one-of-a-kind world tour” che fonde lo spirito malizioso ed energetico di Oswald con la sua estetica per Givenchy, in una Capsule di capi da collezione che catturano lo spirito dell’avventura. La campagna e il tour mondiale di Oswald prenderanno vita in un cortometraggio prodotto in collaborazione sia con i Walt Disney Animation Studios che con il direttore artistico e fotografo Julian Klincewicz. Questo nuovissimo cortometraggio vedrà protagonisti i talent Madelaine Petsch, Amber Liu e Alton Mason andare all’avventura insieme a Lucky Rabbit. Il viaggio inizierà all’El Capitan Theatre di Los Angeles e si sposterà attraverso Shanghai, New York, Tokyo e Parigi, dove Oswald terminerà il suo viaggio alla House of Givenchy.

I capi essenziali da donna includono una varsity jacket blu con maniche bianche e scritte Givenchy e Paris sottolineano Oswald the Lucky Rabbit che offre un fiore alla sua dolce metà, Ortensia. Con una camicia oversize rosso acceso e un completo corto sportivo, Oswald appare allegramente a cavallo, cantando per tutto il percorso, in bianco incorniciato da stampe in stile bandana. Sui denim must-have, i due personaggi tornano, questa volta in trattamenti stile graffiti, come motivi multicolor su una giacca di jeans con lettering Givenchy ed emblematico logo 4G, e su jeans anch’essi decorati con note musicali, da un quarto e da un ottavo. T-shirt in rosa, bianco, nero o tie-dye rosso e nero comunicano messaggi d’amore e la magia di visitare Parigi, mentre felpe con cappuccio, canotte e track pants incorporano l’emblema 4G stilizzato in un cuore e il Magic Kingdom in rilievo bianco. Per l’uomo, una varsity jacket rossa vede Oswald in sella a un bronco a Los Angeles, mentre una camicia blu button-down incornicia il personaggio tra motivi in stile bandana. I jeans mostrano Oswald nella sua modalità più esuberante e grintosa, accentuata da un fortunato ferro di cavallo in rosso. Le T-shirt con scritte GIVENCHY sfoggiano parole chiave e luoghi, come “Lucky” — con Oswald che sfreccia su una motocicletta — e “New York City”. Anche le felpe e i completi lo mostrano alterato per una rissa con i muscoli contratti o le zampe sui fianchi, quando non è davanti a un logo “Walt Disney Studios” (Shanghai) pronto ad affrontare il mondo.
75049cb6-aff4-403f-8988-1dd3dccadb8f
Una vasta gamma di accessori collezionabili e allegri spazia da scarpe da tennis, borse e borse a tracolla Disney x Givenchy a portacarte, custodie per telefoni, custodie per auricolari e cappellini.
Per continuare la celebrazione, i fan possono unirsi al divertimento su Snapchat con il filtro Oswald Sky Painter AR, che consente agli utenti di dipingere il cielo con vernice, stencil e passaporti delle 5 città del viaggio di Oswald a Givenchy, a partire dal 15 dicembre 2022. Il filtro diventerà acquistabile e collegato al sito di Givenchy a partire dal 30 dicembre.

La capsule collection Disney x Givenchy sarà disponibile a partire dal 16 dicembre in Cina, Giappone e Singapore, al pop-up di Tokyo Ikebukuro così come nel pop-up Miami Aventura il 19 dicembre e sarà disponibile a livello globale il 30 dicembre nei negozi e su givenchy.com.

Photo credits Courtesy of Press Office

Ermanno Scervino, la top model Vittoria Ceretti è il volto della campagna estiva

Determinazione, carisma e sensualità sono gli argomenti della nuova campagna Ermanno Scervino Spring-Summer 2023 dove Vittoria Ceretti viene ritratta in scatti che raccontano l’animo contemporaneo della maison.

465ea38f-50ab-4e61-b8df-09a7b0d3172e
Le immagini, in bianco e nero oppure dalle tonalità eteree, esaltano forme e proporzioni: il pantalone fluido e lunghissimo, il trench rigoroso e scolpito, la gigante borsa geometrica. I completi maschili, il trucco invisibile e il movimento esprimono una femminilità urbana, attiva e, quindi, contemporanea.

71998619-1e93-4690-aba7-50c419873549
La maison rende omaggio al suo dna scegliendo di rappresentare la Spring Summer 2023 attraverso una campagna rigorosa che parla della sartorialità italiana, ponendo, così, l’accento sui valori fondanti del marchio.

7da276cd-37f4-48d1-8c80-db5ff1bdb24c
Vittoria Ceretti diventa portavoce e simbolo dell’idea estetica di Ermanno Scervino e, con lo sguardo diritto in camera, si lascia osservare con disinvoltura dentro abiti dal taglio perfetto.
Tramite i giochi di luce e l’intensità delle superfici, gli scatti di Luigi & Iango racchiudono la forza e l’amore dietro la costante ricerca della bellezza.                       

Brand: Ermanno Scervino
Model: Vittoria Ceretti
Ph: Luigi & Iango
Stylist: Sissy Vian
Mua: Lloyd Simmonds
Hair: Luigi Murenu

“Miracles”, la nuova collezione firmata 5tate Of Mind omaggia Milano

Miracles_credits Courtesy of Press Office
Miracles_credits Courtesy of Press Office

5tate Of Mind presenta la nuova capsule Miracles, una collezione in edizione limitata composta da 12 pezzi esclusivi che omaggiano Milano, la città che più di tutte ha contribuito negli ultimi anni allo sviluppo della cultura urban in Italia insieme a Bologna.

Miracles riporta il brand di street lifestyle proprio lì, alle sue origini, quando nel 2011 vide la luce la prima collezione streetwear dedicata alla ‘mentalità di strada’ di Bologna, grazie a una iconografia di impatto e a materiali di prima qualità.

Miracles_credits Courtesy of Press Office
Miracles_credits Courtesy of Press Office

La capsule comprende 3 bomber jacket, 2 hoodie, una sweatshirt, 2 t-shirt, una baseball shirt, oltre che 3 cappellini e una sciarpa, offrendo una proposta ampia e completa per soddisfare tutti i gusti.

Ogni capo presenta una rivisitazione in chiave street di elementi che richiamano l’essenza della città di Milano: una Madonnina stilizzata, come la celebre statua posta sul Duomo, e il Biscione, simbolo della metropoli.

Protagonista della collezione è sicuramente il bomber in pelle: caratterizzata dalla Madonnaricamata a mano sulla schiena e un’etichetta numerata, è un capo esclusivo prodotto in soli 50 pezzi.

Miracles prende vita in un momento cruciale per il brand: recente infatti è l’entrata nella società di Guè, conosciuto anche come Guè Pequeno, rap artist simbolo del rinascimento del rap italiano partito da Milano e che ha investito l’intera penisola.

Cosimo Fini, vero nome dell’artista, dopo essere stato supporter e testimonial del brand per molti anni, ha deciso di credere nel progetto e, unendosi al fondatore Jimmy Spinelli e all’imprenditore Giacomo Berti Arnoaldi Veli, è al timone dell’azienda, che si riconferma un punto di riferimento per  il settore streetwear.

La collezione è disponibile dall’8 dicembre sul sito www.5tateOfMind.com e presso alcuni rivenditori del brand, come il punto vendita Atipici Shop di Milano in Corso Buenos Aires 25.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...