home, Moda, Random — 20 febbraio 2016 at 07:57

Ujoh, il brand di Mitsuru Nishizaki va in scena all’Armani Teatro

by

Signore e signori l’Armani/Teatro presenta la collezione autunno/inverno 2016-2017 di Ujoh. Non è una semplice sfilata quella a cui si assisterà il prossimo 27 febbraio, ma un debutto, proprio come succede nei migliori teatri. Lo stilista giapponese Mitsuru Nishizaki, direttore creativo del brandfinalista di Who is in Next? Dubai, approda sulle passerelle milanesi in qualità di ospite del Re della moda, Giorgio Armani, che mantiene il suo impegno nella promozione del talento di giovani stilisti, quelli che lasceranno un segno nella moda del futuro, ma a partire dal presente.

Photo YOSHIKAZU TSUNO/AFP/Getty Images

Photo YOSHIKAZU TSUNO/AFP/Getty Images

«Sostengo i giovani designer da ormai 12 edizioni – dichiara Giorgio Armani – ma il loro entusiasmo, la loro dedizione e la creatività continuano ogni volta a sorprendermi. La mia volontà è di mantenere una prospettiva internazionale: per questa stagione ho quindi scelto il giapponese Ujoh, a cui auguro una lunga e brillante carriera».

Giorgio Armani

Dopo Andrea Pompilio, Stella Jean, Julian Zigerli, Christian Pellizzari, Angelo Bratis, Edmund Ooi, Vivietta, Hiromichi Ochiai, Daizy Shely, e Lucio Vannotti, saranno le creazioni pure e razionali firmate Ujoh a dare energia alla passerella dell’Armani /Teatro. Un concept, quello di Ujoh, che trae ispirazione da uno stile spesso androgino ma sofisticato, fatto di un’attenta ricerca dei tessuti e di uno studio quasi maniacale per le linee e i tagli asimmetrici. Abiti semplici alla vista, ma complessi nella struttura. Dietro ogni singolo capo d’abbigliamento del brand giapponese si cela un lavoro certosino, dove nulla è lasciato al caso.

Bianco, nero e oro, le tinte che hanno dominato le passate collezioni targate Ujoh; difficile immaginare se la sfilata milanese riserverà dei colpi di scena o se Nishizaki resterà fedele al suo elegante rigore. Precisione e delicatezza sono i tratti che distinguono il tocco di Ujoh, che alla morbidezza dei tessuti mischia l’estro delle forme. La donna che vesta Ujoh è un’occidentale che cede al fascino dell’Oriente, con intelligenza e con un occhio sempre aperto sul futuro. È una donna che cammina a testa alta nel traffico di una città che corre, e non si stanca.

 

Con questa scelta Giorgio Armani conferma di credere nel talento e nell’unicità dei giovani stilisti, che sognano un posto di riguardo nell’Olimpo della moda. Così per la dodicesima stagione apre le porte del teatro che porta il suo nome a un designer emergente e lo aiuta a farsi strada. In molti pensano che quello di Armani sia un modo per scovare un suo degno successore; per il momento basta godersi lo spettacolo è apprezzare lo spirito di innovazione dimostrato da Re Giorgio.

Mitsuru Nishizaki

Ma conosciamo meglio lo stilista giapponese che ha convita Giorgio Armani. Nato nel 1978 a Fukui Prefecture, nel cuore del Giappone, Mitsuru Nishizaki sviluppa un interesse per la moda fin da giovane, forse influenzato dal fatto che la sua città di origine è molto conosciuta per le industrie tessili. Così Nishizaki si trasferisce nella capitale giapponese e si iscrive alla scuola di moda Tokyo Mode Gakuen.

 

Dopo essersi diplomato, Nishizaki è pronto a lasciare il Giappone, ma gli viene presentato lo stilista Yohji Yamamoto, che stava proprio cercando un apprendista, e assume il giovane talento. Dopo 7 anni all’interno della casa di moda di Yohji Yamamoto, Mitsuru Nishizaki inizia a sviluppare un approccio personale alla moda e decide di creare un suo marchio; così nasce Ujoh. Il punto di partenza di tutti i lavoro di Nishizaki è lo studio approfondito dei tessuti, perché solo attraverso la loro conoscenza, secondo lui, si può creare qualcosa di unico.

 

«Sono onorato e molto riconoscente a Giorgio Armani – spiega Mitsuru Nishizaki – per l’opportunità concessami di presentare la mia collezione all’Armani/Teatro. Sono determinato a fare del mio meglio per trarre beneficio da questa opportunità unica e attendo con entusiasmo le nuove sfide che il futuro mi riserverà».

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Bad Behavior has blocked 185 access attempts in the last 7 days.