Archivi tag: Emporio Armani

Rio 2016. Ecco le capsule collection dedicate alle Olimpiadi

Dal 5 al 21 Agosto Rio de Janeiro è la sede della XXXI edizione dei Giochi Olimpici. Atleti provenienti da ogni parte del mondo cercano di dare il meglio di sé in campo. E la moda? La moda, ovviamente, non rimane immobile a guardare. Tanti sono i brand che hanno creato una capsule collection o una limited edition ispirandosi ai colori della propria nazione e alla bandiera del Brasile. Dall’abbigliamento agli accessori fino ai gadget più originali le Olimpiadi dettano moda.

Salce197 pensa alle borse realizzando una limited edition “Movida Brasil” ricca di dettagli. La borsa, realizzata in solo 310 pezzi prevede tre tasche interne, doppia zip e tracolla in pelle. Superga ha deciso di rendere omaggio rivisitando il suo iconico modello 2750 con la bandiera brasiliana. Tra gli altri brand troviamo Fera Libens, il marchio di calzature glamour green che ha lanciato una capsule collection realizzata con tessuti naturali. Le scarpe dal design accattivante e dai colori scintillanti sono un must have da non perdere per tifare continuando ad amare il nostro pianeta.

Salce197 Official
Salce197 Official

Ma cosa hanno indossato i protagonisti delle Olimpiadi di Rio 2016? I più grandi stilisti del panorama mondiale hanno creato delle collezioni per vivere alla moda la competizione più affascinante del mondo. Come già avvenuto per i Giochi Olimpici di Londra 2012 , gli atleti italiani in trasferta potranno vestire la moda di Emporio Armani. In occasione della cerimonia di apertura, lo stilista italiano ha ideato un completo speciale per tutti gli azzurri presenti in Brasile. La collezione prevede diversi modelli di tute, polo a manica lunga e a manica corta, pantaloni lunghi o corti cargo.

Armani Rio 2016
Armani Rio 2016

Stella McCartney ha ideato le divise per il team olimpico britannico. La stilista, figlia di Paul McCartney ha collaborato con Adidas realizzando una serie di capi che hanno come motivo principale il nuovo stemma per rendere omaggio alle quattro nazioni del Regno Unito. La collezione è stata realizzata con tessuti tecnici di Adidas come Climachill, la nuova generazione di abbigliamento a ventilazione attiva pensata per sopportare il caldo umido del paese brasiliano.

Stella McCartney official website
Stella McCartney official website

Il team francese invece indosserà uniformi firmate Lacoste. Felipe Oliveira Baptista, direttore creativo del marchio si rifà ai colori della bandiera francese uniti a uno stile minimale, navy, sporty chic.

Lacoste official
Lacoste official

Giallo, verde, ispirazioni tropicali…ed è subito mania Rio 2016. Di una cosa siamo certi: ogni capsule collection è riuscita a rappresentare non solo la cultura e l’anima del Brasile ma di tutti i Paesi che hanno partecipato. Una celebrazione dello sport vero, praticato con passione.

 

God save the King

Giorgio Armani pensa al futuro della sua azienda e lo fa direttamente da Pechino, dove una settimana fa si è tenuta la ‘One night only in Bejing’, il grande show per celebrare i dieci anni di successo del brand sul mercato cinese. Un grande spettacolo di moda, con più di mille persone come pubblico, che hanno assistito alle tre sfilate delle linee Armani: Emporio, Giorgio Armani e Privè, e ospiti stellari, come Tina Turner e Mary J. Blige, a dar lustro ad una serata che già di per sé è stata un trionfo.

Ma la moda non è solo paillettes e lustrini. E allora ecco che Re Giorgio fa il punto sulle sorti economiche e finanziarie della sua azienda: alla soglia dei 78 anni – portati peraltro divinamente! – è ora di capire quale sarà il futuro di uno dei marchi italiani più prestigiosi e redditizi del mondo.

Un momento della sfilata in occasione di One night only in Bejing

Dopo aver preso in esame diverse possibilità, tra cui quella di vendere l’azienda o a un privato o a uno dei grandi gruppi del lusso (in prima fila, Hermès e LVMH) oppure quella di cederla a un fondo d’investimento, è arrivato alla conclusione che forse la soluzione migliore sarà quella di lasciarla in mano a una fondazione esterna, ma con un consiglio d’amministrazione forte, a sostegno degli eredi.

Nel dopo-Armani pare quindi che ci sarà sempre un’azienda a conduzione familiare, diretta dai nipoti (Silvana e Roberta Armani, figli del defunto fratello Sergio, e Andrea Camerana, figlio della sorella Rosanna), ma con meccanismi di nomina del consiglio dettati dal fondatore, ovvero Re Giorgio. Un nuovo ente, dedito a fini sociali e culturali, per continuare a trattare la moda con cuore e sensibilità: questa è la volontà dello stilista.

Giorgio Armani con la nipote Roberta

“Certi progetti che vanno oltre i dieci anni non mi vedranno più in prima persona”, afferma, e un po’ ci dispiace. Ma assicura: “Per quanto riguarda la creatività, non ci saranno problemi, l’equipe stilistica è buona e cresce ogni giorno”.

Avremo ancora capi che rispecchiano quel minimalismo chic e un po’ androgino, caratteristica inconfondibile del suo stile. Meno male.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...