Archivi tag: Daizy Shely

DAIZY SHELY. Una favola diventata realtà

Daizy Shely
S/S 15

Daizy Shely è israeliana, si è trasferita nel 2009 in Italia per studiare Fashion Design presso l’Istituto Marangoni di Milano. Nel 2013 ha aperto il suo primo atelier, nel 2014 ha partecipato al contest “Who is on next?“, il famoso contest di Vogue Italia dove è arrivata in finale, lo scorso gennaio ha fatto sfilare la sua collezione ad AltaRoma. Ha iniziato questa carriera non avendo la benché minima idea di dove sarebbe arrivata. Oggi ha le idee chiare, sa cosa vuole e, soprattutto, come ottenerlo! Dalla chiacchierata è emerso che il segreto del successo è proprio il cuore che Daizy mette tra la seta, le piume e le paillettes. 

 

Cosa volevi fare da piccola?

Fin piccola sono sempre stata una persona creativa, ma non sapevo che cosa avrei fatto con questa mia attitudine (parte di me). Crescendo ho capito che la mia creatività e il mio amore per la moda potevano coniugarsi bene… 6 anni fa ho deciso di spostarmi da Israele, di venire in Italia e di realizzare i miei sogni.

 

 Quanto c’è nelle collezioni del tuo paese di origine?

Molto. Sono cresciuta in Israele e questo aspetto della mia vita ha influenzato molto chi sono oggi come persona e come artista. Nel mio lavoro metto sempre una parte di me, delle esperienze passate e l’ amore per la mia casa. Penso che il posto in cui cresci forma la persona che sei oggi. 

 

 Serve di più il talento, la fortuna o la creatività?

Penso serva una combinazione di tutte e tre.

 

Chi è la donna a cui ti ispiri maggiormente?

Mia nonna.

S/S 15
S/S 15

 

 E il designer che ti ha influenzato di più?

Miuccia Prada.

 

Ritieni che ci siano look più adatti per il giorno e altri per la sera, o piume, rouches e paillettes si possono indossare sempre?

Dipende tutto dal modo in cui si indossano, in cui si mixano e abbinano. Se indossi un top di paillettes con un paio di jeans e delle sneakers può essere un look perfetto per il giorno.

 

 Se dovessi scegliere un solo capo “timeless”, quale sarebbe?

La giacca di pelle è un capo a cui non si dovrebbe mai rinunciare!

 

 La collezione che hai nel cuore?

La collezione A/I 14/15 è molto speciale per me, mentre lavoravo alla collezione ho perso una donna importante nella mia vita…e la collezione è tutta per lei.

A/W 15
A/W 15

 

AltaRoma 2015, sfilano al MAXXI le nuove proposte Autunno/Inverno 2015-16

Ha rischiato di non poter essere organizzata a causa della mancanza di fondi del Comune di Roma eppure, alla fine, l’evento di moda più importante della Capitale è riuscito a prendere forma. Dal 30 gennaio al 2 febbraio 2015 ad AltaRomAltaModa hanno sfilato le nuove proposte P/E 2015 e A/I 2016. Come location non più il complesso Santo Spirito in Sassia ma il museo MAXXI in cui, in un’atmosfera carica di emozione, sono state presentate le collezioni di noti e talentuosi fashion designer.

Quattromani (Ph. Luca Sorrentino)
Quattromani (Ph. Luca Sorrentino)
Project 149 (Ph. Luca Sorrentino)
Project 149 (Ph. Luca Sorrentino)

Salvatore Piccione, stilista siciliano nonché vincitore della decima edizione di “Who Is On Next?”, richiama in tutte le sue creazioni la terra natia e un portafortuna, la coccinella, che con i suoi colori arricchisce gli abiti della collezione Piccione.Piccione. La palette cromatica è dunque intensa, variando dal nero profondo al rosso simbolo dell’animale fino al verde bosco e blu royale. Preziosi dettagli con cristalli Swarovski e ricami fatti a mano rendono infine la linea sensuale e affascinante. Di tutt’altro stampo le creazioni firmate Daizy Shely, ideate dalla designer israeliana Aliza Shalai Deizy, anch’essa vincitrice della decima edizione di WION. Determinata e sicura di sé stessa: la donna che sfila sulla passerella di AltaRoma non ha paura di osare con i colori. Una dicotomia cromatica che varia dall’azzurro chiarissimo al bianco candido fino al viola scuro. I materiali scelti dalla stilista passano in maniera brusca dal macramè alle piume fino al pvc e al lurex rendendo questa collezione A/I 2016 drammatica e teatrale.Un’ispirazione geometrica è invece ciò che anima la collezione A/I 2016 del brand Project 149, finalista della decima edizione di WION. La silhouette femminile è ridefinita da linee pulite esaltate da druse in plexiglass e jersey tecnico, che rendono lo stile sportivo ed ergonomico. Bluse dal motivo galaxy mescolate a pantaloni cargo con coulisse in vita danno vita, infine, a creazioni sovrannaturali. I colori, tra cui arancio fluo e turchese, sono accessi e vibranti dando un tocco di energia a tutta la linea del brand.

Piccione.Piccione (Ph. Luca Sorrentino)
Piccione.Piccione (Ph. Luca Sorrentino)
Greta Boldini (Ph. Luca Sorrentino)
Greta Boldini (Ph. Luca Sorrentino)
Catherinelle (Ph. Gabriele Malaguti)
Catherinelle (Ph. Gabriele Malaguti)

Per Quattromani sfila in passerella il mito della Janas, piccole fatine tessitrici delle leggende sarde. Nella collezione A/I 2016, ideata dal duo Massimo Noli e Nicola Frau, prende vita un mondo magico e misterioso che gioca sull’interpretazione e sull’immaginazione. Nuance tenui tra cui giallo canarino, rosa e cammello si legano a morbidi capispalla, poncho in lana merinos e suit in cotone, lana e gabardine. Si passa poi a un approccio futuristico con bomber e minigonne in cavallino e rete a cui vengono associate mini clutch in nero carbone, in vernice e borchiette dorate. “Crudeltà e splendore” è il tema chiave di tutta la collezione A/I 2016 firmata Greta Boldini, in cui si nota un dualismo forte e costante in tutte le creazioni. I due giovani designer, Alexander Flagella e Michela Musco, scelgono di puntare su tessuti importanti che permeano tutta la linea. Come le pellicce, declinate dal castoro al visione fino all’astrakan, le quali rendono la donna elegante sobria. Le cromie selezionate sono scure e profonde: arancio ruggine, nero, blue china e prugna. Ad AltaRoma è poi stata presentata la nuova collezione di borse Catherinelle ideata dall’estro della pittrice, modella e designer Catrinel Marlon. In questa linea predomina la sua passione per l’arte, che unita a materiali preziosi e tagli contemporanei dà vita ad accessori unici e innovativi. Ognuna delle dieci borse esposte è stata poi affiancata da un quadro realizzato dalla stessa artista.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...