home, Life&Style — 5 dicembre 2013 at 19:00

Mille luci illuminano le città: le magie dell’Avvento iniziano dai famosi mercatini di Natale

by
Merano - Piazza Terme le “Kugln-Terme” Le sfere natalizie dove poter gustare le specialità locali

Merano – Piazza Terme le “Kugln-Terme” Le sfere natalizie dove poter gustare le specialità locali

Come ogni anno l’arrivo del Natale è annunciato già a metà novembre dalla miriade di luminarie e colori che investono tutte le città del mondo. Se fino a poco tempo fa molte realtà indossavano mise terrificanti per i festeggiamenti di Halloween, ora qualcos’altro è pronto per dare un nuovo look a vie, negozi e case: un tocco scintillante per inaugurare il periodo natalizio. E cosa c’è di meglio per ricreare quella atmosfera tipica dell’Avvento, se non dei pittoreschi mercatini natalizi, che durante questo periodo riempono di suoni, luci e profumi i centri storici delle più belle città d’Europa e d’oltre oceano.

Città o piccoli borghi si vestono a festa tra canti di Natale, insegne luminose e piccole casette in legno. Presepi viventi, case di Babbo Natale ed enormi alberi addobbati rallegrano ogni piazza. I mercatini dell’Avvento sono tanti, originali e pieni di sorprese. A seconda delle tradizioni locali e della fantasia del luogo e dei suoi abitanti molti hanno caratteristiche e occasioni diverse di divertimento. Dai più classici ai più curiosi e suggestivi dove fare acquisti e godersi la magica atmosfera del Natale, da est a ovest, dalla punta dello stivale al Polo Nord le incantevoli casette in legno colme di tradizione e artigianato locale non aspettano altro che essere visitate per inebriare i suoi ospiti con profumi e sapori di oggi e di ieri.

Helsinki

Helsinki

Incominciando da Helsinki in Finlandia la tradizione dei mercatini di Natale è molto importante e sentita. Qui ci sono principalmente tre mercati con le loro bancarelle di artigianato e design, fonte infinita di idee regalo uniche. Il più grande mercato di Natale a Helsinki, il Christmas Market si svolge presso Vanha Ylioppilastalo – la Vecchia Casa dello Studente – conta più di 160 produttori, che espongono oggetti di artigianato ed altri prodotti unici, tra cui candele, maglieria, ceramica, cartoline e vestiti. Al St Thomas Christmas Market, che tradizionalmente è il più conosciuto e si svolge presso il Parco Esplanade, conta ben oltre 120 bancarelle, che vendono oltre ad oggetti di artigianato, prodotti da forno e altre specialità di Natale. Questo mercato non è limitato a decorazioni natalizie, ma ci sono anche oggetti creati a mano che possono diventare piacevoli regali, come ad esempio candelabri in ferro, coppe e decorazioni in legno di betulla, pelli e maglie. Il mercatino di Natale del design invece si svolge presso il Design Forum. Molto particolare è il Ladies’Christmas Market (Naisten Joulumessut a Wanha Satama) ovvero il mercatino delle donne. Qui si vendono prodotti finlandesi nuovi ed unici fatti esclusivamente dalle donne, tra cui ritroviamo gioielli, maglieria, tappeti, scialli, decorazioni per gli alberi.

A sud di Helsinki, troviamo Tallin, affascinante capitale dell’Estonia città ricca di storia, cultura e scorci caratteristici dove occorre attendere solo fino al 22 novembre per vedere la piazza del Municipio vestita a festa, adornata di luci e colori e sopratutto pervasa di gioiose e vivaci atmosfere rese ancor più coinvolgenti dalla musica che risuona nell’aria durante l’orario di apertura degli stand. L’appuntamento con il mercatino di Natale di Tallin è dunque imperdibile per tutti gli amanti delle dolci casette in legno in tipico stile nordico. Nel bel mezzo della piazza si erge l‘albero di Natale più famoso dell’Estonia simbolo della lunga storia del mercato dell’Avvento. Le sue origini risalgono al 1441, anno in cui nella capitale estone venne allestito il primo albero di Natale pubblico, intorno al quale si radunarono gli artigiani della città con i loro prodotti. A tutt’oggi ogni anno la piazza è un trionfo di casette ricche di dolci e di oggetti particolari che non si possono acquistare nei normali negozi.

Mercatini-Tallinn

Mercatini di Tallin

In ogni stand è possibile trovare preziosi tessuti, accessori di lana o feltro, oggetti in legno, vetro o ceramica e candele artigianali. Mentre nei diversi locali ci si può ristorare con le specialità estoni, fuori i canti del Natale e le immagini a tema proiettate su un maxi schermo in piazza, fanno assaporare fino in fondo le poetiche atmosfere di questo periodo pieno di magia. Il Natale poi si sa, è per eccellenza la festa dei bambini, e cosa sarebbe un Natale senza la presenza di Babbo Natale insieme ai suoi folletti e gnomi? Ed è per questo che nei mercatini di Tallin c’è uno spazio dedicato ai più piccoli. Un simpatico gnomo li coinvolgerà in giochi ed attività, ed uno scivolo speciale intratterrà i bimbi più attivi mentre le gare di pan di zenzero, dell’albero più creativo e delle poesie natalizie andranno avanti mettendo alla prova le loro abilità. Babbo Natale accoglierà tutti i bambini per regalare dolci ed ascoltare le richieste dei loro desideri e quest’anno con un accompagnatore d’eccezione, mamma renna e i suoi teneri cuccioli. Il bellissimo mercato di piazza del Municipio rimarrà aperto fino all’8 gennaio, ogni giorno dalle 10 alle 19, e la sera fino alle 23 sarà possibile  gustare dei caldi Christmas drink. Eventi folkloristici, musicali e tradizionali in programma per tutto il mese di dicembre di certo non mancano qui, e grazie anche al Christmas Village all’Estonian Open Air Museum, che offrirà uno spaccato delle usanze e tradizioni estoni, trascorrere il Natale in questo luogo avrà sicuramente un ritmo davvero unico.

Stoccolma

Stoccolma

Giornate molto corte, cosparse di luce azzurrina, che sembra avvolgere come in un magico manto le città. In un tempo sospeso, dove non è più giorno e non ancora notte, si giocano i dicembri svedesi e finlandesi. Neve e luci, ghiaccio e colori si mescolano assieme in un gioco di strabiliante magia creando incredibili effetti che rendono questi posti una favola assolutamente da vivere.

Mercatino Natale di Stoccolma

Mercatino Natale di Stoccolma

Stoccolma sotto quest’atmosfera è ancora più affascinante. Casa e vie sono illuminate con candele e candelabri a forma di stella, la stella dell’Avvento, in carta rossa o in paglia o metallo. Qui tutti sembrano invocare la luce, quella spirituale del Natale e quella pagana del solstizio d’inverno. Qui i mercatini si svolgono a Skansen nella grande piazza di Gamla Stan, nella piazza Kungsträdgården, dove è possibile trovare artigianato, decorazioni, glögg (vino speziato caldo) e i famosi pepparkakor (biscotti allo zenzero).

Rovaniemi invece, capitale della Lapponia Finlandese, che si trova vicino al Circolo Polare Artico, è per eccellenza la città di Babbo Natale. Qui è sempre Natale si può dire, dato che la neve cade per 180 giorni all’anno rendendo il paesaggio tipicamente natalizio. Durante il “vero” Natale però l’atmosfera si fa più intensa grazie alle numerose manifestazioni e attrazioni che vengono organizzate per grandi e piccini.

Lapponia

Lapponia

Il villaggio di Babbo Natale è un grande centro espositivo dedicato prettamente all’evento e a lui, l’uomo con il panciotto e la lunga barba bianca che fa felici i bambini. Qui i mercatini dell’Avvento, tanti negozietti in tipico stile lappone, si trasformano nel paese dei balocchi, dove tutto diventa possibile,  ed è persino possibile fare visite guidate alla casa di Santa Claus che si trova in una cittadina a pochi chilometri. Al villaggio-laboratorio di babbo Natale si può fare shopping tutti i giorni immergendosi nella vasta gamma di prodotti che vengono preparati ed esposti: si va dall’artigianato locale ai costumi lapponi fino agli oggetti tradizionali provenienti da tutto il mondo.

studio-di-babbo-natale rovaniemi

Casa di Babbo Natale

Fortemente vissuto dai danesi, il periodo dell’Avvento apre il sipario su una serie di tradizioni che non si limitano al giorno di Natale o ai suoi mercatini. Oggetto tipico della città di Copenaghen è la ghirlanda dell’Avvento, composta da quattro candele che vengono accese una dopo l’altra rispettivamente le quattro domeniche di dicembre fino ad arrivare alla viglia di Natale che è il gran giorno della festa natalizia danese. Se si cammina per strada sopratutto nelle zone più più centrali come lo Strøget o l’area dei canali di Nyhavn, si è letteralmente avvolti dall’olezzo di caramello e cannella. Le mandorle croccanti calde e zuccherate vengono vendute nei banchetti per le strade o nei caratteristici mercatini che abbondano in città. Se si vuole passeggiare e scovare i famosi mercatini a Nyhavn fino al 22 dicembre ci sono le tipiche casette in legno che vendono biscotti alla vaniglia, sapore tipico natalizio danese e design, oppure si può andare nel quartiere hippie di Christiania dove si trova il più alternativo mercatino con prodotti unici realizzati a mano. Giostre, carillon, bancarelle, personaggi fiabeschi, fate e folletti e naturalmente Babbo Natale, rendono insieme alle mille luci della città, una favola divenire realtà.

Mercatini a Copenaghen

Mercatini a Copenaghen

Dalla Danimarca alla stupenda Germania. E’ così che il nostro tour verso le mete più affascinanti e a volte poco conosciute sulle vie del Natale, prende piega. Dal profumo di cannella, zenzero e cioccolato fumante si giunge ai dolci tipici di marzapane, i Brenten, i Bethmannchen, i preferiti di Goethe, e i gustosi pupazzetti canditi a base di prugne e noccioline, i Quetschemannchen. Siamo giunti a Francoforte. Qui dal 27 novembre la città sul Meno si veste a festa con l’albero più alto del paese e i colori e le luci del famoso mercatino. Gli stand strapieni di prodotti di artigianato tra i quali poter scovare le graziose decorazioni e gli originali regali, i dolci tipici delle feste, che diffondono nell’aria l’inebriante fragranza di buono e gli allegri canti di Natale insieme alle variopinte scenografie, creano l’atmosfera giusta ed attraente amata proprio dai viaggiatori. La città tedesca vanta uno dei mercatini di Natale più antichi del Paese nel quale trovano spazio non solo le tipiche casette ricche di graziosi oggetti e prelibatezze tutte da gustare, ma anche il grande albero, che con i suoi 30 metri è addirittura il più alto dell’intera Germania. Il periodo del mercato qui va dal 27 novembre al 22 dicembre, ed è un momento di grande festa che coinvolge l’intera città. E’ infatti dalla fine del XIV secolo che la città è famosa per l’organizzazione di mercati natalizi e l’usanza di far partecipare solo artigiani e venditori del luogo, ha permesso alla fiera di mantenere inalterata la propria identità nel corso dei secoli, trasformandosi in uno dei più importanti appuntamenti con la tradizione locale.

Mercati di Natale a Francoforte sul Meno

Mercati di Natale a Francoforte sul Meno

Quella dei mercatini di Natale è una tradizione profondamente radicata nella cultura tedesca ed ogni anno sono molte le città del paese che in questo periodo di festa allestiscono le loro piazze. La Sassonia non fa eccezione infatti, ed anzi si presenta pronta come una vera regina del Natale proponendo appuntamenti ed iniziative adatte a tutta la famiglia. Le sue bellissime city si trasformano in veri e propri paesi delle meraviglie dove tra shop e botteghe vengono venduti molti oggetti manufatti in legno, che rappresentano la massima espressione dell’artigianato natalizio della tradizione tedesca. A Dresda, dal 28 novembre al 24 dicembre si organizza il più antico mercatino dell’Avvento risalente niente meno che al 1434, mentre a Lipsia, dal 26 novembre al 22 dicembre, ci si può lasciar conquistare dal grande calendario dell’Avvento, a Gorlitz, c’è invece il Christkindelmarkt  a colpire i visitatori più esigenti dal 6 al 25 dicembre. Tra i vari stand si possono trovare i caratteristici schiaccianoci, i famosi angioletti in legno, le stelle di carta a 25 punte tipiche della tradizione protestante della Chiesa Moraviana, ed ancora i famosi candelabri in legno a forma di arco chiamati Schwibbögen.

Dresda

Dresda

Mercatini di Lipsia

Mercatini di Lipsia

In questo periodo scintillante ogni paese ha qualcosa di magico ed unico. Saranno le luci, gli addobbi o i profumi speziati, che arrivano dalle strade e dai mercatini o soltanto l’aria di gioia e festa che sprizza ovunque. Se poi la città è Praga, e già magica lo è, il Natale acquista un sapore del tutto speciale. Lasciarsi conquistare dal suo ricco programma natalizio è cosa molto facile qui sopratutto se sono molte le attrazioni del luogo. Sono ben 6 i mercatini di Natale, (detti vanocni trhy), che riempono la località di allegria e festa. Il più famoso è quello allestito in Staromestské namesti (Piazza della città Vecchia) e nella parte bassa dell’immensa Vaclav namesti ( Piazza San Venceslao). Tra i palazzi gotici, rinascimentali e barocchi, in un’atmosfera intima e fiabesca, sotto un grande albero di Natale illuminato da migliaia di luci, le 150 casette di legno dei mercanti si dispongono a forma di stella intorno alla statua di Jan Hus.

Mercatini dell'Avvento a Praga

Mercatini dell’Avvento a Praga

In Piazza San Venceslao, chiamata Piccoli Champs-élyées per la sua somiglianza con la famosa strada di Parigi, le casette sono a ridosso dell’edificio neorinascimentale del Museo Nazionale. Accanto ai classici decori natalizi, alle candele profumate e all’oreficeria artigianale si trovano preziosi cristalli boemi. Negli stand gastronomici si possono assaggiare pannocchie arrostite, pečená klobása (salsicce arrosto), del pernièky ( panpepato al miele), kaštany (castagne arrosto)  o dei vanoèni curkovi (biscotti natalizi). Per scaldarsi nel freddo inverno si può sorseggiare del vin brulè (svarené vino), del horký punč ( ponch caldo ) o la medovina (idromele). Altri mercatini tipici si trovano in Havelské trziste, una delle piazze più vecchie della città, tra Piazza della Città vecchia e Piazza San Venceslao, e in Namesti Republiky. Un pò fuori dal centro invece si trovano le botteghe di Namesti Miru (Piazza della Pace) di fronte all’imponente chiesa di Santa Ludmilla. A Vystaviste Holesovice, si trova invece un mercato con oltre 500 espositori che propongono giocattoli, ceramiche, cristalli boemi e manufatti dell’artigianato ceco. Caratteristica del luogo è la presenza di una gigante casa di panpepato, che alla chiusura viene “mangiata” dai divertiti e stupefatti visitatori. In Staromestské namesti si tengono concerti di musiche dell’Avvento e cori di bambini, che interpretano canti natalizi.

Praga

Praga – La piazza del centro storico allestita a festa

In giro per il mondo c’è solo dunque l’imbarazzo della scelta sul dove andare per visitare i tipici allestimenti di Natale e acquistare oggetti locali: l’importante è partire con la valigia mezza vuota, perché lo shopping è assicurato. Il mercatino di Bruxelles ad esempio è stato scelto nel 2003 come il luogo più caratteristico ed interessante d’Europa da visitare durante le feste natalizie. Sorpassando il Grand Palace, Piazza Santa Caterina e la Bourse si raggiunge il fulcro dell’allegria e della tradizione grazie alle 240 bancarelle belghe e di altri paesi allestite al centro della piazza. In soli due chilometri di percorso, si può vivere le autentiche tradizioni bel posto con le sue luci, il presepe, la pista di pattinaggio e la grande ruota panoramica. Altri famosi mercatini gettonatissimi sono quello di Vienna, che dal 24 novembre al 6 gennaio aprono le porte ai visitatori con i loro 80 espositori, che evocano lo spirito natalizio nel cortile del castello di Schonbrunn, magnificamente illuminato. Spostandosi invece nella piazzaa di fronte al municipio si possono ben ammirare le 150 bancarelle, che espongono addobbi natalizi, regali di Natale, bevande e dolciumi. Il Christkindlmarkt Altstadt Innsbruk è il più famoso da queste parti ad Innsbruck, e dal 15 novembre al 6 gennaio apre il sipario nel centro storico della città con le casette in legno traboccanti di prodotti artigianali tirolesi e decorazioni per l’albero di Natale. Se poi pensiamo alla Svizzera come meta da raggiungere in questo periodo non possiamo non visitare le sue affascinanti città come Zurigo, Lucerna, Montreaux dove oltre agli chalets decorati a festa si possono acquistare e assaggiare prodotti tipici del territorio e specialità culinarie svizzere.

Vienna

Vienna

Se è dall’altra parte del mondo invece, che vogliamo trascorrere le festività, non può di certo mancare sul nostro itinerario una meta come New York, ancora più suggestiva sotto il clima del Natale. Ogni distretto della città si anima di coloratissimi mercatini di Natale, per non parlare delle eccezionali vetrine dei negozi che si animano di tutto punto con giochi di luce e melodie che intonano il Merry Christmas.  I tipici mercatini newyorchesi sono un’infinità, l’uno diverso dall’altro, una sarabanda di oggetti artigianali e decorazioni per la casa e per l’albero. Da non perdere quello che si svolge davanti al Rockfeller Center, simbolo natalizio di New York per eccellenza, con il suo immenso albero e la famosa pista di pattinaggio sita sia qui che a Central Park. Per gli oggetti d’antiquariato dobbiamo recarci a Bryant Park dal 1 novembre al 5 gennaio 2014. Altri celebri mercatini di Natale, ce ne sono sia all’aperto che indoor, sono al Grand Central Terminal dal 18 novembre al 24 dicembre 2013, Union Square dal 21 novembre al 24 dicembre, e al Columbus Circle dal 4 al 24 dicembre 2013.

New York Christmas'Market

New York Christmas’Market

Facendo ritorno nel Bel Paese non possiamo perderci alcuni degli 800 mercatini sparsi per l’Italia. Mercatini a tema, vintage, design, fai da te e food. Orgoglio nazionale affiora nei cartelli, che garantiscono il “prodotto italiano”.  L’Alto Adige ha la tradizione più antica. Fino all’Epifania, in piazza Walther, Bolzano ospita il mercatino di Natale più grande in tutta la nazione. Tra gli stand troviamo biscotti al panpepato, vin brulé, tè aromatizzato, zelten con canditi, strudel di mele. Inoltre un’ampia gamma di decorazioni per la casa, animaletti di legno intagliato, giacche di lana cotta.

Bolzano

Bolzano

A Trento invece la centrale piazza Fiera viene trasformata nel paese dei balocchi, dove oltre all’incredibile varietà di dolci, troviamo guanti, sciarpe in lana fatte a mano e giocattoli di legno artigianali. Anche Cortina D’Ampezzo, dal 12 al 31 dicembre 2013, si veste a festa sotto il manto candido che la caratterizza. In Corso Italia il suo mercatino di Natale è di lusso. Guanti di cachemire e lana, muffole, plaid caldissimi, candele profumate e scolpite con dentro anice stellato e chiodi di garofano, idee regalo originali come le cornici abbinate ad un sacchetto di creta dove stampare la manina dei propri bimbi per conservarla assieme alle foto.

Cortina d'Ampezzo

I mercatini di Natale a Cortina d’Ampezzo

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Bad Behavior has blocked 185 access attempts in the last 7 days.