Life&Style — 18 luglio 2017 at 09:46

Tendenza ricci: ecco come si utilizza l’arricciacapelli per uno styling perfetto|

by

Come usare l arricciacapelli nella maniera più corretta? A volte un errore prima di usarla o durante il suo utilizzo può compromettere la salute dei capelli. Ecco quando e come usare questo straordinario sostituto del parrucchiere a casa propria.

come usare l arricciacapelli

capelli ricci sono amati da chi non li ha e odiati (a volte) da chi li ha, non sapendo sempre come gestirne il volume. Se le sfilate Primavera/Estate 2017 vedono le capigliature ricce protagoniste, però, tutti ne saranno felici e chi sogna teste ricce (ma morbide e naturali) stile anni ’80, può servirsi dell’arricciacapelli.

L’arricciacapelli è uno strumento che ormai possiede ogni donna, per portare una novità sulla propria chioma e avere un nuovo look romantico, vivace e glamour. Con questo apparecchio è possibile realizzare uno styling mosso, con ricci angelici o anche semplici onde. La capigliatura risulta voluminosa e nuova in poche mosse, un look perfetto per ogni occasione e creato gratuitamente e comodamente a casa, senza dover andare dal parrucchiere.

Ecco come usare l’arricciacapelli

Fare la piega a se stesse, anche solo con la spazzola e phon, non è un’abilità che tutte possiedono. Utilizzare l’ arricciacapelli per creare un nuovo styling potrebbe, quindi, risultare ancora più complesso: quindi bisogna fare attenzione ad ogni dettaglio. Mano a mano che si fa esperienza il risultato sarà sempre migliore e i tempi di realizzazione si faranno poco a poco più corti: in teoria quindi serve la pratica. Cerchiamo di vedere passo per passo come ottenere delle acconciature perfette a casa propria, senza danneggiare i capelli.

Prima di iniziare

L’arricciacapelli ( https://www.gamaprofessional.com/it/prodotti/ferri-arricciacapelli.html ) è uno strumento che se usato male può danneggiare i capelli, quindi è bene prendere in considerazione alcune indicazioni per utilizzarlo al meglio. La prima cosa è utilizzarlo nel momento giusto: i capelli appena lavati è difficile che tengano bene la piega, quindi si consiglia sempre di usare il ferro il giorno successivo. Se i capelli sono lavati da poco, e per le chiome più lisce e testarde, la cosa migliore è quella di utilizzare una mousse per lo styling o un definitore di ricci, da applicare quando i capelli sono lavati e ben tamponati.

Per l’occasione potreste lavare la capigliatura con shampoo e un buon balsamo, per idratarli bene e prepararli al forte calore dell’arricciacapelli. Un elemento importante da tenere in considerazione è la temperatura giusta del ferro arricciacapelli, in base al tipo di capello. I prodotti di qualità professionali, di solito danno questa possibilità di scelta. Regolare il calore è importante per evitare di bruciare i capelli e disidratarli, quando in realtà non è affatto necessario.

Come realizzare i boccoli con l’arricciacapelli

Il ferro va usato ben caldo, quindi va acceso qualche minuto prima. Esso avrà un diametro consono al tipo di styling che si intende ottenere: più il diametro è piccolo, più piccolo sarà il riccio. I capelli al momento dell’utilizzo del ferro arricciacapelli, devono essere asciutti. Questo è fondamentale per non cucinarli e bruciarli. Una volta che tutto è pronto si potrà iniziare a realizzare ricci sublimi. Scegliere la zona in cui realizzare i boccoli, ovvero se arricciare la parte finale, tutti i capelli o solo alcune ciocche. Fissare con delle mollette i capelli scomodi, che possono intralciare il lavoro.

L’esecuzione deve essere decisa e rapida, per non torturare i capelli troppo a lungo. Avvolgere la ciocca di capelli a spirale sulla lunghezza del ferro, in modo che si scaldi uniformemente, e dopo qualche istante lasciarla scivolare e raffreddare. Sui capelli molto lunghi una medesima ciocca bisognerà arricciarla in due volte, per non riscaldarla troppo e ottenere un riccio definito. Proseguite in questo modo per tutta la chioma, dal basso verso l’alto. Per mantenere il look dare infine una spruzzata con spray fissanti o lacche. Una volta ultimato il lavoro, staccare sempre l’arricciacapelli dalla corrente. Una volta raffreddato, pulirlo con un panno leggermente umido. Se conservato lontano dall’umidità, lo strumento sarà più al sicuro e avrà lunga vita.

Una volta ottenuti, sapete come mantenere sana una testa riccia? Date un’occhiata ai consigli di Vogue in merito!

Pronte a sperimentare?

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Bad Behavior has blocked 1062 access attempts in the last 7 days.